15 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Forza Italia su legge elettorale

Gasparri: «Ci vuole un centrodestra forte, unito, protagonista e vincente»

In una nota il senatore di Fi Maurizio Gasparri afferma di essere pronto a sostenere «ogni protesta, cavillo, contenzioso sulla nuova legge elettorale, guardo alla sostanza». Per Gasparri il centrodestra deve «rappresentare un blocco sociale decisivo per l'Italia, che non può essere condannato alla sconfitta e alla testimonianza».

ROMA (askanews) - «Pronto a sostenere ogni protesta, cavillo, contenzioso sulla nuova legge elettorale, guardo alla sostanza. Il premio alla lista mette il centrodestra avanti a un bivio: tenere aperti negozietti nella speranza che tanti superino il 3 per cento e si assicurino uno spazietto da spettatori in Parlamento; oppure dar vita a un grande soggetto unitario del centrodestra che stia in campo per vincere e non per il solo diritto di tribuna». Lo dichiara in una nota il senatore di Fi Maurizio Gasparri.

Serve un centrodestra forte
«Dobbiamo rappresentare - prosegue - un blocco sociale decisivo per l'Italia, che non può essere condannato alla sconfitta e alla testimonianza. Con un Pd che occupa la scena con divisioni vere e divisioni false, ci vuole un centrodestra forte, unito, protagonista e vincente. Progetto non facile. Alcuni ottusi boicottarono, fino al suicidio, il giusto progetto di Berlusconi del Pdl. Ora si parla di un grande partito sul modello dei repubblicani americani. Bene. Diamoci da fare», continua Gasparri.

Aprire un cantiere fresco e esperto
«Apriamo un cantiere, dove servono freschezza ed esperienza. E soprattutto la credibilità per rappresentare categorie e settori della società italiana che non possono certo affidarsi al primo che passa o a esordienti e improvvisatori. Forza Italia si ponga questo problema. Ha il dovere di farlo. E comunque il tema non è eludibile. Non possiamo stare sull'Aventino né coltivare orticelli personali. Ci interessano tutti i colli, non solo uno».