5 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Il capogruppo sulla legge elettorale

Brunetta: FI pronta a guidare un referendum abrogativo per cancellare l'Italicum

«Tutto fa credere che con un colpo di decreto» Renzi «annullerà la clausola che sposta l'applicazione della nuova legge elettorale al 2016 per andare subito al voto con l'Italicum/Dittatorellum. Sarà forse per questo che la solitudine del segretario del Pd è percepita da chiunque abbia un minimo di vivacità che lo distingua dal conformismo medio».

ROMA (askanews) - «Tutto fa credere che con un colpo di decreto» Renzi «annullerà la clausola che sposta l'applicazione della nuova legge elettorale al 2016 per andare subito al voto con l'Italicum/Dittatorellum. Sarà forse per questo che la solitudine del segretario del Pd è percepita da chiunque abbia un minimo di vivacità che lo distingua dal conformismo medio». Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio, in un intervento su 'Il Foglio'.

La «non vittoria» di Renzi
«Con Renzi stanno i numeri, ma sono numeri amorfi - sostiene - esito di una resa, di una rinuncia alle proprie ragioni. La solitudine del capo di una massa innaturale, rallegrata dall'illusione di un successo duraturo. E rendiamo onore ai coraggiosi dinosauri e ai giovani cuccioli, abbandonati dai loro stessi compagni di minoranza». «Nello stesso tempo riteniamo che quella di Renzi sia una non vittoria - insiste Brunetta - una vittoria di Pirro. La violenza imposta al Parlamento impedisce che si possa tornare a una normale dialettica. Non esiste dialogo possibile tra il violentatore recidivo niente affatto pentito, anzi sempre più tracotante, e la Camera stuprata».

Renzi ha fatto fuori i vecchi amici
«Non c'è margine di recupero. Renzi ha deciso di far fuori i suoi vecchi amici, di uccidere il Pd, di porre fine alla legislatura. Nulla sarà più come prima. Il premier ha scelto di dar sfogo alla sua insaziabile bulimia di potere andando contro l'Italia e contro i cittadini. Siamo certi, lo speriamo vivamente, che il conto non tarderà a farsi attendere. Ne va della democrazia nel nostro paese, ne va della libertà, ne va della vita delle nostre istituzioni. Forza Italia è pronta a guidare un referendum abrogativo per cancellare l'avventura di Renzi con il suo abominio di legge elettorale: la lotta continua!», conclude Brunetta.