26 settembre 2018
Aggiornato 14:00

Israele avvisa l'Iran: «Vi attaccheremo se provate a creare una base militare in Siria»

La minaccia arriva dal Ministro della Difesa, Avigdor Lieberman: «Non lasceremo che accada a prescindere dal prezzo da pagare»
Caccia da guerra israeliano
Caccia da guerra israeliano (ANSA)

GERUSALEMME - Israele reagirà con azioni militari a ogni tentativo dell'Iran di creare una «base militare» in Siria. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa dello stato ebraico, Avigdor Lieberman.
Parlando con un portale di notizie gestito da un imprenditore saudita che intervista regolarmente responsabili dello stato ebraico, Lieberman ha inoltre minacciato inflessibili rappresaglie se il suo Paese fosse attaccato dall'Iran. «Se loro attaccheranno Tel Aviv, noi colpiremo Teheran», ha dichiarato a Elaph.

Dichiarazioni che arrivano in concomitanza con la visita di Lieberman a Washington per un incontro con il consigliere della Sicurezza nazionale americano, John Bolton, e altre autorità per discutere quella che il suo ufficio ha definito «l'espansione» dell'Iran in Medio Oriente.
«Noi non interveniamo nel conflitto, non combattiamo laggiù, ma l'Iran sta cercando di allestire basi e attaccarci da laggiù con armi sofisticate che porta con sé», ha dichiarato Lieberman alludendo alla vicina Siria.

«Non posso sopportare quando vedo l'Iran farlo vicino al Golan e quando sostiene Hezbollah in Siria e in Libano, e cerca di allestire una base in Siria per attaccare Israele», ha proseguito il ministro della Difesa israealiano, aggiungendo che «ogni sito in cui vediamo un tentativo iraniano di ottenere una base militare in Siria sarà colpito. Non lasceremo che accada a prescindere dal prezzo da pagare».
Il 9 aprile, ci furono sette iraniani tra le quattordici vittime in un raid contro una base aerea T-4 in Siria; attacco di cui Iran e Russia - alleate del regime - accusarono Israele. Lo stato ebraico non ha mai ammesso o smentito la sua responsabilità, ma ha ripetutamente indicato di non poter accettare che l'Iran si stabilisca militarmente in Siria.