2 dicembre 2022
Aggiornato 18:00
Il capo del Cremlino a Parigi

Putin a Parigi per il vertice sull'Ucraina. Sullo sfondo, la Siria

Il presidente russo Vladimir Putin è giunto a Parigi per una serie di colloqui con il collega francese Francois Hollande e per prendere parte alla prevista riunione sulla crisi ucraina insieme ai rappresentanti di Germania, Francia e Ucraina

PARIGI - Il presidente russo Vladimir Putin è giunto a Parigi per una serie di colloqui con il collega francese Francois Hollande e per prendere parte alla prevista riunione sulla crisi ucraina insieme ai rappresentanti di Germania, Francia e Ucraina.

Tensioni
Tuttavia il dossier siriano e la posizione molto critica assunta da Parigi nei confronti dei raid aerei russi contro l'Isis in Siria rischiano di rubare la scena al contenzioso ucraino. La Russia è stata accusata di non avere colpito le postazioni dell'Isis ma quelle dell'opposizione al regime di Damasco, appoggiate più o meno discretamente dalle monarchie del Golfo e dall'Occidente, anche se in odore di al Qaida. In realtà, prima di colpire i miliziani di al Baghdadi Mosca ha voluto preventivamente spazzare via le postazioni islamiste intorno alla propria base aerea, l'aeroporto di Jableh, città costiera 25 chilometri a sud da Latakia.

Sorrisi ai fotografi
Hollande e Putin hanno generosamente elargito ampi sorrisi ai fotografi sui gradini dell'Eliseo mentre si stringevano la mano. Le tensioni sotto traccia emergeranno a porte chiuse. Anche perché oltre alla Siria, nell'agenda dei leader del Quartetto la crisi ucraina resta all'ordine del giorno con questioni spinose e controverse come le elezioni nel Donbass, il ritiro delle truppe dalla linea di contatto e le garanzie di accesso degli osservatori dell'Osce.

(con fonte Askanews)

(con fonte Askanews)