24 agosto 2019
Aggiornato 13:00
forum di san pietroburgo

Leonardo-Finmeccanica, è servito l'accordo con Rosneft e Russian Helicopters

Secondo l'ad, Mauro Moretti, è un passo avanti importante nella collaborazione con i russi. E per l'Europa si tratta di una partnership fondamentale, perché ha bisogno di trovare nella Russia "una sponda forte"

SAN PIETROBURGO - Leonardo-Finmeccanica rafforza la partnership con la Russia. Il gruppo guidato da Mauro Moretti ha firmato un accordo di cooperazione strategica con il gigante energetico Rosneft e Russian Helicopters al Forum internazionale economico di San Pietroburgo. L'intesa è arrivata nell'ambito degli accordi Italia-Russia per oltre un miliardo siglati alla presenza del premier Matteo Renzi e del presidente Vladimir Putin. Un positivo sviluppo, spiega Moretti, della collaborazione con i russi.

Un altro passo avanti
«Un altro passo avanti della traccia che avevamo definito con il memorandum of understanding del 2014 per un ordine complessivo che dovrebbe essere di 160 elicotteri. Oggi abbiamo fatto un altro passo avanti». Leonardo-Finmeccanica sta preparando le fasi per il work share con Russian Helicopters, che farà parte degli assemblaggi in Russia. «Il fatto che Rosneft sia partner dimostra che i nostri prodotti possono superare anche la crisi»: ha sottolineato Moretti.

L'Europa ha bisogno della Russia
L'ad di Finmeccanica si è poi soffermato anche su un altro aspetto cruciale del Forum, quello delle relazioni tra Europa e Russia e sul tema delle sanzioni, per dire no ad un rinnovo automatico. «Mi è parso efficace quanto detto dal premier Renzi, che noi non dobbiamo avere un atteggiamento burocratico nel riapprovare le sanzioni, ma dobbiamo cogliere una dimensione politica per poter valutare nell'interesse dell'Europa, perché l'Europa non è forte e ha bisogno di trovare nella partnership con la Russia una sponda forte».

(fonte Askanews)