24 gennaio 2020
Aggiornato 16:00
Energia

Gas russo per l'Europa, Gazprom trova accordo con l'Ucraina

La compagnia russa chiude vertenza pagando 2,9 miliardi di dollari. Il numero uno di Gazprom Alexei Miller avrebbe accettato l'arbitrato ordinato dalla corte arbitrale di Stoccolma a febbraio 2018

Gas russo per l'Europa, Gazprom trova accordo con l'Ucraina
Gas russo per l'Europa, Gazprom trova accordo con l'Ucraina ANSA

MOSCA - Il gigante del gas russo Gazprom avrebbe concordato di pagare 2,9 miliardi di dollari alla compagnia ucraina Naftogaz per chiudere la disputa sulle tariffe di transito per il gas trasportato in Europa. Lo riferiscono le agenzia di stampa russe. Il numero uno di Gazprom Alexei Miller avrebbe accettato l'arbitrato ordinato dalla corte arbitrale di Stoccolma a febbraio 2018, dopo che le due parti la scorsa settimana hanno raggiunto un accordo di principio. Sempre questa settimana Mosca e Kiev hanno firmato un accordo preliminare per il transito di gas verso l'Europa attraverso l'Ucraina, dopo mesi di negoziati complicati. Per raggiungere questo accordo, c'era la deadline di fine anno.

Il transito di gas russo attraverso l'Ucraina ha subito diverse battute d'arresto negli ultimi anni ed è stato messo a rischio nel 2010 e poi dalla situazione che si è determinata nel 2014 con l'annessione russa della Crimea e con l'esplosione del conflitto nell'Ucraina orientale. Il Ministro dell'Energia ucraino Oleksiy Orzhel ha reso noto che l'accordo garantirà il transito per cinque anni del gas russo attraverso l'Ucraina. Nel primo anno il volume minimo garantito sarà di 65 miliardi di metri cubi. Nei quattro anni seguenti sarà di 40 miliardi di metri cubi.