18 febbraio 2019
Aggiornato 05:30
Cinema USA

Il ritorno di Johnny Depp

Lo stralunato e affascinante Johnny Depp è Charlie Mortdecai nel film di David Koepp ispirato al primo volume di una trilogia cult degli anni '70.

LOS ANGELES - Uscirà in sala il 19 febbraio distribuito da Adler Entertainment il film «Mortdecai» con Johnny Depp, Gwyneth Paltrow, Ewan McGregor, Olivia Munn, Jeff Goldblum e Paul Bettany. Diretto da David Koepp, Mortdecai vede assoluto protagonista Johnny Depp nel ruolo brillante e carismatico di un ricco mercante d'arte, il Signor Charlie Mortdecai. Innamorato della sua incantevole moglie, interpretata da Gwyneth Paltrow, ma anche del lusso più sfrenato, del brandy e dei suoi baffi, Charlie Mortdecai non si fermerà davanti a nulla pur di ottenere quello che vuole.

Gestire un branco di russi inferociti, i servizi segreti inglesi, una moglie dalle gambe chilometriche ed un terrorista internazionale non sarà cosa facile. Ma Charlie Mortdecai ci riuscirà. In giro per il mondo, armato solo del suo fascino e della sua bellezza, Charlie intraprenderà una corsa contro il tempo per riuscire a recuperare un dipinto rubato, che si dice contenga il codice per accedere ad un conto bancario in cui era stato depositato l'oro dei Nazisti.

Mortdecai si ispira al libro «Don't point that thing at me» di Kyril Bonfiglioli, primo volume di una trilogia pubblicata da Edizioni Piemme, in uscita in Italia dal 10 febbraio con il titolo Mortdecai.

Rivedremo a breve Johnny Depp in altri due film: «Into the Woods» di Rob Marshall in uscita il 2 aprile e «Black Mass» di Scott Cooper in uscita il 17 Settembre. Nel film «Black Mass» l'agente dell'FBI John Connolly (Joel Edgerton) convince il gangster irlandese James «Whitey» Bulger (Johnny Depp) a collaborare con il governo per eliminare un nemico in comune: la mafia italiana. Il film racconta la storia vera dell'alleanza che permise a «Whitey» di aggirare la legge, consolidare il potere, e diventare uno dei gangster più spietati e potenti della storia di Boston.