16 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Milan a Empoli senza bomber, intanto a Siviglia…

Si annuncia complicata la trasferta in terra toscana per il Milan. Fermo ai box Higuain per un problema muscolare e con Cutrone non ancora pienamente ristabilito, a Empoli toccherà a Borini al centro dell’attacco
L'espressione preoccupata di Fabio Borini e Gennaro Gattuso
L'espressione preoccupata di Fabio Borini e Gennaro Gattuso (ANSA)

MILANO - Già immaginiamo l’eco rumorosa delle slavine di polemiche tra i fans rossoneri nel leggere dell’ennesimo exploit di Andrè Silva in terra di Spagna. Dopo l’esordio con tripletta e qualche altro gol sparso tra Liga e Nazionale portoghese (sono 6 in sei partite in Liga con conseguente titolo di Pichichi), ieri l’ex centravanti rossonero si è tolto lo sfizio di mettere a segno una succulenta doppietta ai campioni d’Europa e del mondo del Real Madrid. Una performance che ne certifica il talento cristallino e lo eleva al rango di grande centravanti nel panorama continentale. Per la cronaca la nuova squadra di AS9, il Siviglia, ieri ha triturato i Blancos per 3-0, mentre quella vecchia, il Milan, questa sera ad Empoli non sa che ancora chi riuscirà a schierare al centro dell’attacco.

Cutrone a rischio
Il piccolo - ci si augura - infortunio di Gonzalo Higuain, un problemino al flessore che lo stesso allenatore Gattuso ha bollato come «Un piccolo fastidio, una vecchia cicatrice», ha convinto lo staff tecnico e quello medico a tenere il Pipita a riposo a scopo precauzionale. Il vero guaio in casa Milan è che l’unica alternativa rimasta in rosa, il giovane bomber cresciuto nel vivaio Patrick Cutrone, è anche lui in condizione da valutare. Reduce da uno stop di un paio di settimane per una distorsione alla caviglia, è perfettamente ristabilito ma ha solo un allenamento e mezzo nelle gambe. Non proprio le condizioni migliori per gettarlo nella mischia in una partita decisiva come quella di stasera al Castellani di Empoli.

Soluzione Borini
E allora la possibile soluzione per mister Gattuso assume le sembianze di Fabio Borini, nell’inedito -ma fino a un certo punto - ruolo di punta centrale. Oggi alcuni organi di informazione hanno etichettato l’ex Southampton come un falso nueve, ma in realtà il terzo attaccante del MilaN ha nel suo curriculum qualche trascorso da punta centrale. Il vero handicap di Borini è che anche quando giocava da centravanti non ha mai segnato granchè, quindi sostituire uno come Higuain che il gol ce l’ha nel sangue potrebbe risultare una mission impossible. L’augurio che si fanno tutti i tifosi rossoneri è che, malgrado l’assenza del Pipita, Gattuso riesca a trovare l’alchimia vincente per portare i suoi ragazzi al successo. Tre punti ad Empoli sono fondamentali per continuare la rincorsa alle prime posizioni della classifica. Le altre corrono, non è più possibile sprecare occasioni.