26 settembre 2018
Aggiornato 00:00

Europa League, il calendario del Milan: esordio in Lussemburgo

Si parte con la trasferta in Lussemburgo, poi due partite casalinghe che potrebbe orientare la qualificazione dei rossoneri giÓ nel gironcino d’andata del gruppo F. L’avversario pi¨ ostico si annuncia il Betis Siviglia
La Coppa dell'Europa League
La Coppa dell'Europa League (ANSA)

MILANO - «Felici per il sorteggio, si direi di sì. Abbiamo trovato il Betis che comunque ci darà parecchio fastidio, l'Olympiacos e poi una squadra lussemburghese, che è una novità assoluta. Sulla carta è sicuramente un girone alla nostra portata, vogliamo andare avanti il più possibile». Parole e musica di Paolo Maldini, uno che di competizioni europee qualche voce in capitolo può vantarla, visto che la leggenda rossonera è stato capace di vincere da solo tante Champions League quante tutte le altre squadre italiane al di fuori del Milan, ben 5.
Pensiero dell’ex capitano rossonero a parte, c’è da dire che l’urna di Montecarlo non è stata certo cinica e bara, ma in confronto ai gironi di burro capitati ad altre big dell’Europa League (ogni riferimento al Chelsea di Sarri è puramente voluto) al Milan sarebbe potuto andare anche meglio.
La vera avversaria
La sensazione è che la vera avversaria di Romagnoli e compagni, benchè pescata in terza fascia, sarà il Betis Siviglia. I biancoverdi sono stati tra i più attivi sul mercato spagnolo, hanno perso il regista Fabian Ruiz ceduto al Napoli e Durmisi alla Lazio, ma hanno tirato a bordo il portoghese William Carvalho dallo Sporting Lisbona, il centrale difensivo Sidney dal Deportivo e ultimo della serie il talentuoso argentino Lo Celso dal Paris Saint Germain. Il tutto confermando il paraguayano Sanabria al centro dell’attacco e soprattutto il tecnico Quique Setién in panchina.

L’Olympiakos
Meno problematica dovrebbe essere la resistenza dei greci dell’Olympiakos, la cui unica dote ormai universalmente riconosciuta è la passione calda del suo pubblico. Basti pensare che il giocatore di maggior talento dei biancorossi del Pireo è Konstantinos Fortounis, trequartista classe ’92, accostato per qualità e valore di mercato dal portale di riferimento transfermarkt.it nientedimeno che all’ex milanista Saponara. Già solo questo paragone dovrebbe sintetizzare il livello medio della compagine allenata dal portoghese Pedro Martins.
Dulcis in fundo i lussemburghesi del Dudelange, talmente tanto sconosciuti da non meritare nemmeno una menzione nel commento post-sorteggio di Paolo Maldini.

Il calendario
Ecco comunque date e orari delle gare del Milan nel girone F di Europa League:
Giornata 1: 20 settembre, ore 21: Dudelange-Milan
Giornata 2: 4 ottobre, ore 18.55: Milan-Olympiacos
Giornata 3: 25 ottobre, ore 18.55: Milan-Betis
Giornata 4: 8 novembre, ore 21: Betis-Milan
Giornata 5: 29 novembre, ore 18.55: Milan-Dudelange
Giornata 6: 13 dicembre, ore 21: Olympiacos-Milan
Diciamolo francamente, se i rossoneri non commetteranno imprudenze o leggerezze di sorta, il discorso qualificazione potrebbe essere già chiuso dopo il gironcino d’andata.