20 agosto 2018
Aggiornato 14:30

Milan: la verità su Andrè Silva, Falcao e sul ritorno di Thiago Silva

Alla vigilia del Mondiale di Russia 2018 il direttore dell’area tecnica Massimiliamo Mirabelli ha svelato le mosse del mercato rossonero.
Il centravanti portoghese del Milan Andrè Silva
Il centravanti portoghese del Milan Andrè Silva (ANSA)

MILANO - Meno uno al mondiale di Russia 2018. Come ogni addetto ai lavori che si rispetti, Massimiliano Mirabelli, accompagnato dal tecnico del Milan Gennaro Gattuso, ha raggiunto quella che per poco meno di un mese sarà la patria del football mondiale e da lì, raggiunto dai cronisti avidi di notizie, ha svelato alcune importanti notizie sul mercato rossonero: «Questa per noi è un'occasione importante per tenere vivi i contatti - le parole del direttore dell’area tecnica del Milan -, non necessariamente per visionare giocatori visto che li conosciamo già bene tutti. I miei pronostici vanno a Brasile e Argentina, ma dico di stare attenti alla Croazia, potrebbe essere la sorpresa dei Mondiali».

Il Milan e l’Uefa
Ma intanto il Milan si avvia ad essere giudicato dall’Uefa e rischia di finire fuori dall’Europa: «Non ci faremo trovare impreparati in ogni caso, noi speriamo che nessuno ci tolga l'Europa League che abbiamo conquistato sul campo. Anche loro sanno che, senza Milan, la coppa perderebbe fascino. I tifosi devono sapere che lavoriamo 24 ore al giorno per migliorare la rosa, l'anno prossimo come minimo dovremo entrare in Champions League. Per questo vogliamo tenere i nostri giocatori migliori, anche se sono richiesti da molti top club. Siamo certi di avere una squadra di valore, anche patrimoniale».

Il mercato
Uno di quelli di cui si fa un gran parlare è Gigio Donnarumma: «Ora finalmente c'è silenzio attorno a lui e devo dire che ci voleva viste le tante cose dette sul suo conto negli ultimi mesi. È un patrimonio del calcio italiano e pensiamo di tenerlo a lungo. Anche Raiola è abbastanza tranquillo, non ci sono più problemi con lui».
Un altro rossonero che pare in bilico è il centravanti portoghese Andrè Silva, tirato in ballo a proposito di uno scambio con Radamel Falcao: «Mi sembra improbabile - ancora Mirabelli -, il colombiano è un grandissimo calciatore ma nella parte finale della carriera mentre il nostro è un giovane che ha faticato il primo anno e che ha solo bisogno di tempo per abituarsi alla serie A. Sono convinto che in futuro diventerà tra i più forti al mondo e visto che finora non abbiamo ricevuto per lui offerte da far venire l'acquolina in bocca, ce lo teniamo».
Conclusione dedicata al brasiliano Thiago Silva che nelle ultime ore ha dichiarato il proprio amore e il desiderio di finire la carriera in rossonero: «Lui è un grandissimo giocatore, ma in tanti sognano di venire al Milan, a conferma che questa società conserva un fascino particolare».