14 novembre 2019
Aggiornato 09:30

Miracolo a Milano: Biglia in gruppo con la Juve nel mirino

Il centrocampista argentino, reduce dal brutto infortunio contro il Benevento che sembrava dover mettere a rischio anche il suo mondiale, è già tornato a lavorare in gruppo, con la finale di Coppa Italia nel mirino.

Il centrocampista argentino del Milan Lucas Biglia
Il centrocampista argentino del Milan Lucas Biglia ANSA

MILANO - «Il giocatore è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato la frattura dei processi trasversi delle prime due vertebre lombari». La diagnosi impietosa emessa dallo staff medico del Milan il 22 aprile, subito dopo il disastroso match contro il Benevento durante il quale Lucas Biglia è stato costretto ad uscire per infortunio, non lasciava praticamente alcuna speranza di riavere il regista argentino a disposizione per il finale di stagione. Un’ombra lunga e scura che si allungava addiruttura sul mondiale, tanto da costringere il ct albiceleste Sanpaoli a correre in Italia per verificare personalmente le condizioni del suo centrocampista in vista della kermesse di Russia 2018.

Coraggio e determinazione
A dispetto di tanta negatività, il coraggioso Biglia non ha mai smesso di crederci tanto da far strabuzzare gli occhi perfino ad un maestro del superlavoro, uno stakanovista come Gennaro Gattuso: «Ad avercene di gente come Lucas. Lui è un pazzo scatenato, vuole lavorare sempre e stare sempre con noi. Questo è lo spirito che voglio, per me è fondamentale e così devono essere gli altri, sia un segnale per tutti. Mi strappa un sorriso perché è ancora un po' storto ma vuole esserci comunque».
Ebbene, malgrado tutte le storture di cui sopra, il numero 21 rossonero oggi è tornato ad allenarsi in gruppo a due giorni dall’appuntamento più importante della stagione del Milan: la finale di Tim Cup contro la Juventus, in programma mercoledì sera allo stadio Olimpico di Roma.

Ad avercene…
È presto per parlare di calciatore abile e arruolato, ma dopo appena 15 giorni da un infortunio tanto serio, Biglia è andato oltre le più rosee previsioni della vigilia ed è tornato ad allenarsi in gruppo. Domattina è previsto l’ultimo allenamento di rifinitura prima della partenza per Roma ed in quell’occasione Gattuso deciderà se convocarlo oppure lasciarlo a riposo. Se anche l’esito del test definitivo fosse positivo, è probabile che l’ex laziale lasci comunque la maglia da titolare a Locatelli, con la consapevolezza che in caso di emergenza e a partita in corso lui potrebbe entrare e dare una mano. Come urla a gran voce mister Gattuso, ad avercene di giocatori come Biglia.