20 agosto 2018
Aggiornato 14:30

Montella esonerato, Seedorf retrocesso: il fine settimana nero degli ex milanisti in Liga

Tempi duri per i vecchi idoli rossoneri che hanno vissuto giorni da dimenticare
Vincenzo Montella: nella stagione in corso  stato esonerato prima dal Milan e poi dal Siviglia
Vincenzo Montella: nella stagione in corso stato esonerato prima dal Milan e poi dal Siviglia (ANSA)

SIVIGLIA - Non c'è veramente pace per gli ex milanisti nella Liga Spagnola: il fine settimana appena andato in archivio ha portato, infatti, all'esonero di Vincenzo Montella dalla panchina del Siviglia, il secondo licenziamento stagionale per il tecnico campano dopo quello rimediato a fine novembre a Milano. Montella voleva rilanciarsi in Spagna, ma ha fallito clamorosamente, perdendo una serie infinita di partite che hanno trascinato la squadra andalusa fuori dalle coppe europee nonostante un organico più che buono, oltre a perdere malamente (5-0) la finale di Coppa del Re contro il Barcellona. Fatale all'allenatore italiano la sconfitta di Valencia contro il Levante (2-1) in cui gioca Giampaolo Pazzini, altro ex rossonero emigrato in Spagna, che ha mandato su tutte le furie la dirigenza andalusa, già scontenta dell'operato di un tecnico che in un solo anno ha rimediato due esoneri e posto tanti dubbi sulle sue reali capacità di gestione delle squadre. A condire perfettamente la giornata nera di Montella ci si è messa pure la tripletta del nemico Carlos Bacca in Villarreal-Celta Vigo 4-1: peggio di così, all'ex tecnico del Milan, davvero non poteva andare.

Missione fallita

Non ha nulla da ridere neanche un altro vecchio cuore rossonero, anche lui finito ad allenare in Spagna ed anche lui uscito con le ossa rotte dall'ultimo fine settimana di Liga, vale a dire Clarence Seedorf. L'ex centrocampista ed allenatore milanista, infatti, non è riuscito nell'impresa di salvare il Deportivo La Coruna di cui ha assunto la guida a febbraio e che è ormai virtualmente in serie B, proprio a causa della vittoria del Levante contro il Siviglia di Montella che ha di fatto azzerato le possibilità dei biancoblu di rimanere in massima serie. Seedorf (che in rosa ha anche un altro ex milanista, Sulley Muntari) fin da subito sapeva di avere a disposizione un organico mediocre che difficilmente avrebbe potuto fare di più, ma ciò nonostante ha provato a salvare il salvabile senza però riuscirci. I due ex allenatori del Milan escono insomma devastati dalle rispettive esperienze spagnole ed avranno ora un'estate intera per riflettere sulle proprie scelte e sui propri errori, in attesa di altre chiamate che al momento appaiono lontanissime per due personaggi col morale a terra e il blasone appannato.