Sport | Calcio

Verso Rijeka-Milan: le scelte di Gattuso per il suo esordio in Europa

La gara di coppa contro i croati è del tutto ininfluente ai fini della qualificazione, ma dopo il pareggio di Benevento il tecnico rossonero è chiamato a fornire una prova di forza

Gennaro Gattuso,  allenatore del Milan
Gennaro Gattuso, allenatore del Milan (ANSA)

MILANO - Il Milan si appresta a giocare in Croazia in casa del Rijeka l'ultima gara del girone di qualificazione di Coppa Uefa, una partita inutile per quanto riguarda la qualificazione ai sedicesimi di finale (già raggiunti nella scorsa giornata col 5-1 inflitto all'Austria Vienna), ma diventata in realtà importante per risollevare i rossoneri, ormai totalmente destabilizzati con l'andamento da incubo in campionato ed il clamoroso e vergognoso pareggio di Benevento domenica scorsa. Proprio quel 2-2 in Campania, alla prima in panchina di Gennaro Gattuso, rende Rijeka-Milan un impegno da non prendere sottogamba, perchè i tifosi milanisti sono in rivolta e non ammettono più nè cali di tensione e nè sconfitte.

Formazione

Rijeka-Milan sarà l'esordio in Europa per Gennaro Gattuso come allenatore rossonero, una partita a questo punto utile per testare anche coloro che spesso siedono in panchina, tenendo sempre sott'occhio equlibrio e risultato. Il tecnico milanista schiererà la squadra col modulo 3-4-1-2: Donnarumma fra i pali, Musacchio, Bonucci e Romagnoli in difesa, Calabria, Locatelli, Biglia ed Antonelli a centrocampo, uno fra Bonaventura e Suso sulla trequarti, quindi il tandem d'attacco Andrè Silva-Cutrone, ovvero l'unica coppia gol a disposizione del Milan.