16 gennaio 2021
Aggiornato 18:30
Calcio

Nainggolan tiene in ansia la Roma

Il belga ha lasciato l’allenamento del Belgio per un problema fisico non ancora valutato. Di Francesco trema in vista del derby in programma sabato prossimo

ROMA - A Roma, sponda giallorossa, è stato un risveglio coi tremori, ma non tanto per il freddo, quanto per le notizie che arrivano dal ritiro della nazionale belga (impegnata in amichevole contro il Messico) e che riguardano Radja Nainggolan. Il centrocampista romanista, infatti, è uscito anzitempo dall’allenamento di giovedì e da quanto si apprende dalla federazione fiamminga, il calciatore ha accusato un acuto dolore all’inguine nel corso della rifinitura, costringendolo a sedersi a terra e ad abbandonare la seduta, sia a scopo precauzionale e sia per il fastidio che gli impediva di correre.

Niente derby?

La paura, ovviamente, ha subito attraversato cuori e vene dei tifosi della Roma, nonché di Eusebio Di Francesco, pensando a quel derby di sabato prossimo (inizio ore 18) che Nainggolan non può e non deve assolutamente saltare. Il belga è una pedina fondamentale nello scacchiere tattico del tecnico giallorosso, oltre che uno dei leader della squadra ed il calciatore più acclamato dalla tifoseria. Oggi è ancora presto per fare diagnosi e per avere idee più chiare circa la presenza di Nainggolan in Roma-Lazio della settimana prossima, anche se la il giocatore farà di tutto per partecipare ad un partita che, dopo tanti anni, non vale soltanto per il primato cittadino, ma è importantissima per le posizioni di alta classifica con vista e panorama sullo scudetto.