24 ottobre 2019
Aggiornato 06:00

Europei Under 21: Italia fortissima ma non favorita

Addetti ai lavori, stampa ed esperti spendono giudizi favorevoli per gli azzurrini di Di Biagio, ma nonostante ciò Germania e Spagna restano avanti nei favori. Ed anche gli allibratori non sorridono agli italiani

Luigi Di Biagio, commissario tecnico dell'Italia Under 21 dal luglio 2013
Luigi Di Biagio, commissario tecnico dell'Italia Under 21 dal luglio 2013 ANSA

CRACOVIA - L'Italia Under 21 è partita col piede giusto agli Europei di categoria che si stanno disputando in Polonia, grazie al 2-0 inflitto alla Danimarca e ad un organico sontuoso, ben guidato dal commissario tecnico Luigi Di Biagio. Rispetto alle edizioni degli ultimi dieci anni, infatti, l'Under 21 attuale dispone di un gruppo di calciatori di primissimo livello, basti pensare che degli undici scesi in campo contro i pari età danesi nessuno milita in serie inferiori alla A; tutt'altra cosa rispetto, ad esempio, agli ultimi Europei disputati dagli azzurrini e in cui si faticava ad associare nomi e rispettive squadre di appartenenza ed in cui a gonfiare il petto era solo qualche formazione di serie B. Oggi, da Donnarumma a Gagliardini, titolari delle squadre milanesi, fino a Rugani e Caldara, prossima coppia di difensori centrali della Juventus, passando per il talento del torinista Barreca e dei fiorentini Bernardeschi e Berardi.

Quote
Eppure, nonostante la competitività e la qualità della rosa italiana, la nazionale di Di Biagio sembra occupare al massimo il podio fra le favorite alla vittoria finale. Già, perchè a sentire giornalisti, ex calciatori ed allenatori, Germania e Spagna appaiono ancora un gradino sopra l'Italia. Fantasia e compattezza per i tedeschi (inseriti anche nel girone degli azzurrini), smisurato talento per gli spagnoli, probabilmente la compagine con maggior esperienza internazionale del lotto, se si considera la presenza dei vari Asensio, Saul Niguez e Deulofeu, tanto per citare i più noti. Anche la piattaforma di scommesse William Hill indica nella Germania la favorita alla vittoria finale (data a 4.00 la vittoria finale tedesca), seguita dalla Spagna a 4.33 e dall'Italia a 6. Per la truppa di Di Biagio, insomma, qualche motivo in più per un trionfo duro ma non impossibile, perchè in fondo in fondo, anche il talento azzurro può far paura ai giganti di Germania e Spagna.