17 giugno 2019
Aggiornato 19:30
Basket | Finals NBA

Golden State incontenibile, ora è 2-0 su Cleveland

I Warriors, dopo gara-1 dominano anche il secondo match della finale per il titolo. Durant e Curry devastanti: 33 punti per l'ex Oklahoma, 32 per lo Splash Brothers. LeBron (ottava tripla doppia nella Finals) non basta ai Cavs.

NBA Finals: LeBron ci prova, ma Curry e Durant vincono anche gara-2
NBA Finals: LeBron ci prova, ma Curry e Durant vincono anche gara-2 ( ANSA )

NEW YORK - Cleveland Cavaliers all'angolo nelle finali Nba. Golden State si prende gara-2 battendo gli avversari 132-113 trascinata dallo show di Durant (33 punti, 13 rimbalzi, 5 stoppate e 3 recuperi) e Curry (32 punti, 10 rimbalzi e 11 assist). Ora Cleveland torna a casa con due sconfitte (0-2 nella serie) nonostante la tripla doppia di King James (29 punti, 11 rimbalzi e 14 assist) . Un doppio vantaggio che non fa star tranquilli i californiani. Golden State aveva vinto le prime due partite anche lo scorso anno e poi ha guardato LeBron James sollevare il Larry O'Brien Trophy.

Le parole di Kevin Durant nel dopo-gara
«Credo che la forza di Steph stasera sia stata la sua aggressività, riflessa nei 14 tiri liberi tentati Ha controllato la partita, ha gestito lui il ritmo della gara». Lodi anche per Klay Thompson: «Sappiamo che il suo apporto non dipende soltanto dal tiro, che stasera è entrato e in gara-1 meno: Klay è un giocatore completo, la sua difesa è stata fantastica, stasera ha preso anche 7 rimbalzi, e devo essere sincero, credo di non averlo mai visto avere una statistica del genere. Ci preoccupiamo solo di questa serie, non di tutto il resto. Viviamo nel momento, giorno per giorno. Sappiamo di essere in grado di giocare duro su ogni possesso, ma sappiamo anche giocare in maniera intelligente in ogni singola azione? Questa è la nostra sfida», conclude.