25 febbraio 2020
Aggiornato 00:00
Termina la quattro giorni inaugurale delle prove in Spagna

Raikkonen domina anche sul bagnato. Primi problemi per la Mercedes

Come già martedì, Iceman si issa in testa alla classifica anche nell'ultima giornata della prima settimana di test pre-campionato a Barcellona, dedicata alle prove delle gomme da pioggia. E la Freccia d'argento ha guai di affidabilità

Kimi Raikkonen in azione sulla nuova Ferrari SF70H nei test a Barcellona
Kimi Raikkonen in azione sulla nuova Ferrari SF70H nei test a Barcellona Ferrari

BARCELLONA – L'ultimo giorno della prima settimana di test pre-campionato della Formula 1 a Barcellona è stato utilizzato dalla Pirelli per il collaudo delle gomme da bagnato: a tal fine, il circuito catalano è stato inondato artificialmente sia durante la notte che nella pausa pranzo. Ma, con il passare delle ore, quando l'asfalto si è asciugato, i team hanno avuto comunque l'occasione di fare qualche giro veloce. E Kimi Raikkonen non si è lasciato pregare: come aveva fatto nella sua precedente uscita martedì, anche oggi ha portato la Ferrari in testa alla classifica, con un tempo di 1:20.872 che lo ha portato tre decimi davanti alla Red Bull di Max Verstappen, oggi seconda.

Grattacapi in Mercedes
L'ennesima sessione positiva per il Cavallino rampante ha invece coinciso con la prima giornata no per la Mercedes. Lewis Hamilton, allertato in mattinata, non è potuto scendere in pista perché la macchina è stata bloccata da un problema meccanico. Nel pomeriggio, dopo il lungo lavoro di riparazione da parte dei meccanici, il suo neo-compagno di squadra Valtteri Bottas ha potuto invece sfruttare il suo turno al volante della W08, ma gli ingegneri hanno interrotto anzitempo anche le sue prove a causa di «qualcosa che non ci piace nei dati». Le prime crepe nella granitica affidabilità della corazzata tedesca.

Alti e bassi
Buone notizie anche dal nostro Antonio Giovinazzi, tornato oggi in azione come sostituto dell'infortunato Pascal Wehrlein sulla Sauber. Il giovane pugliese è stato oggi uno dei piloti che ha compiuto più giri (ben 82, la maggior parte nella mattinata bagnata) e ha sfruttato una serie di giri in configurazione da qualifica con le gomme ultrasoft per balzare al quinto posto, seppur a 1.6 dalla Rossa in testa. Giornata da dimenticare per la Toro Rosso, che ha potuto compiere solo un giro con Daniil Kvyat prima che un problema al motore Renault la costringesse a fermarsi. La Williams, invece, ha del tutto disertato la sessione per via degli eccessivi danni riportati ieri nell'incidente che ha visto protagonista il debuttante Lance Stroll. I test riprendono la settimana prossima, da martedì 7 a venerdì 10 marzo, sempre a Barcellona.