22 luglio 2019
Aggiornato 03:00

Non solo Sosa, il Milan a caccia di un regista

Il mercato del Milan potrebbe non essersi concluso con l’arrivo dell’argentino Sosa. Si cerca ancora un centrocampista difensivo e i nomi che circolano sono quelli del brasiliano Fernando o del bolognese Diawara. Oltre al sempre verde Mateo Kovacic, quest’ultimo solo come opzione dell’ultimo giorno di mercato.

MILANO - Se c’è un aspetto positivo relativo all’ultima operazione di mercato condotta da Adriano Galliani, quella che ha visto arrivare Josè Sosa al Milan, dopo aver versato al Besiktas ben 7,5 milioni, è che la metà del tesoretto, il famoso extrabudget concesso al suo ad da Silvio Berlusconi, è ancora a disposizione. Ben magra consolazione vista la valenza dei calciatori a disposizione sul mercato e soprattutto alla luce dell’impossibilità di pescare nel mare magnum degli extracomunitari vista la decisione di utilizzare per il centrocampista argentino l’ultimo slot disponibile in rosa.

Serve un regista

Una cosa però appare piuttosto chiara nella nebbia delle strategie rossonere: se dovesse arrivare davvero un nuovo acquisto a Milanello sarà un regista, un centrocampista basso capace di far filtro davanti alla difesa e far ripartire velocemente l’azione. Qualcuno in grado di dare il cambio a Riccardo Montolivo e magari anche consentirgli di tornare a giocare nella a lui più congeniale posizione di mezzala.

L’assist di Guardiola

Secondo Gianluca Di Marzo, ormai autorevole guru del mercato, il profilo del calciatore cercato dal Milan potrebbe essere quello del ruvido brasiliano - ma con passaporto portoghese - Fernando del Manchester City, ormai ai margini del progetto tecnico di Pep Guardiola; oppure di Amadou Diawara, giovanissimo centrale del Bologna (classe 1997), inseguito finora senza successo prima dalla Roma, poi  dal Napoli e adesso anche dall’Aston Villa. 

La concorrenza dei Villans

Il primo ha una quotazione di almeno 15 milioni di euro, ma i Citizens potrebbero decidere di privarsene con la formula del prestito con diritto di riscatto che consentirebbe al Milan di chiudere senza troppi danni l’operazione. Una formula che Galliani ha messo a punto anche per Diawara e che, tramite l'agente del calciatore, ha già provveduto a far recapitare al direttore sportivo dei felsinei Bigon: un prestito oneroso a 3/4 milioni di euro con un riscatto attorno ai 15. C’è da dire che una proposta del genere non sembra solleticare particolarmente il Bologna che nel frattempo ha ricevuto proprio dai Villans di Birmingham un’offerta da 17 milioni di euro per il ragazzo.

E poi c’è Kovacic

Il quale però, e questo è un aspetto tutt’altro che trascurabile, preferirebbe di gran lunga il Milan all’Aston Villa, club appena retrocesso in Championship e per questo di pochissimo appeal.

Poi ci sarebbe anche una terza opzione che ci riporta a Madrid dove c’è Mateo Kovacic. Il centrocampista croato non sembra essere entrato nelle grazie di Zinedine Zidane e quindi anche per lui, magari alla fine del mercato, potrebbero aprirsi le porte per una cessione, naturalmente in prestito. 

La promessa di Milan Tv

Anche Milan Tv, analizzando le ultime ore del mercato, ha ammesso che il club di via Aldo Rossi è alla ricerca di un nuovo centrocampista e, sempre secondo il canale tematico rossonero, in questo momento Galliani starebbe monitorando almeno un paio di giocatori in Italia e un paio all’estero. Vale la pena mettersi comodi e aspettare, forse il mercato del Milan non è ancora terminato.