26 settembre 2020
Aggiornato 17:30
Il Canguro salta le prove

Stoner, bloccato il ritorno in pista con Ducati

Avrebbe dovuto provare la Desmosedici GP domani e dopodomani in Qatar. Invece la Rossa ha dovuto cancellare il test del campione australiano per via di un'errata interpretazione del regolamento della MotoGP

LOSAIL – Era tutto pronto per rivedere in pista Casey Stoner. Il collaudatore di lusso della Ducati, reduce dai temponi stampati nel primo test a Sepang, aveva raggiunto la sua squadra nei box di Losail. La Desmosedici GP, scesi i piloti ufficiali Iannone e Dovizioso, non vedeva l'ora di essere portata di nuovo al limite dal campione australiano. E anche il circuito era stato prenotato per due giorni di test in solitaria, domani e domenica. Il Canguro avrebbe girato da solo, a partire dalle nove di sera, l'orario in cui scatterà la gara tra due settimane. E c'è chi già sognava che questa fosse addirittura una prova generale in vista di un suo impiego in gara fin dal Gran Premio inaugurale della stagione, magari come sostituto dell'infortunato Danilo Petrucci sulla moto clienti del team Pramac. Invece, questo progetto è crollato in un soffio, come un castello di carte.

Problemi di interpretazione
Colpa del regolamento, che proibisce di utilizzare per le prove private un circuito che ospiterà un Gran Premio tra meno di due settimane. La Ducati era convinta di rientrare per un pelo in quel limite, visto che la corsa in Qatar si disputerà esattamente tra quattordici giorni. Peccato che, a rigor di norma, il weekend di gara inizia non al semaforo verde, ma quattro giorni prima, al giovedì, con le verifiche tecniche delle moto. Quattro giorni sufficienti a far scattare il fatidico blocco delle due settimane già al termine dei test collettivi di ogi. Dunque, nessuna possibilità per la Rossa di Borgo Panigale di scendere in pista domani, da sola. Un banale errore di interpretazione: lo stesso in cui è caduta (e non è la prima volta) anche la Yamaha, che aveva prenotato la pista per martedì e mercoledì prossimi con l'obiettivo di utilizzare il vecchio Colin Edwards.

In pista solo per le riprese
Ma anche un vero peccato per tutti i tifosi della casa italiana che attendevano con curiosità questa nuova apparizione del due volte iridato. Tutto rimandato ad una prossima occasione, probabilmente già il lunedì dopo la gara di Losail. Compreso, chissà, anche il suo rientro in gara, che ufficialmente continua ad essere smentito ma che non è mai veramente uscito dall'agenda del team e del pilota. Intanto, Stoner potrà comunque compiere qualche giro in sella alla Desmosedici GP nei prossimi giorni: non per un vero e proprio test, ma solo per una giornata di riprese con l'obiettivo di girare dei video promozionali a beneficio della scuderia e dei suoi sponsor. Meglio di niente.