19 agosto 2019
Aggiornato 20:00

Murray avanti senza perdere un set

Andy Murray e Tomas Berdych sono approdati negli ottavi degli Australian Open senza perdere un set. Certo, non hanno il ruolino di marcia di Djokovic ma per il momento si difendono bene.

MELBOURNE - Andy Murray e Tomas Berdych sono approdati negli ottavi degli Australian Open senza perdere un set: lo scozzese concedendo agli avversari 26 giochi in tre partite, Berdych 33. Certo, non hanno il ruolino di marcia di Djokovic ma per il momento si difendono bene. Murray, sesta testa di serie, tre volte finalista a Melbourne (2010, 2011 e 2013), si è complicato un po' la vita nel terzo set contro il portoghese Sousa sprecando un vantaggio di 4-1 ma poi è riuscito a chiudere evitando di allungare il match. Il ceco ha riproporzionato le ambizioni Serbo Viktor Troicki (64 63 64), in serie positiva in Australia da ben 10 partite. Più problematica la qualificazione di Grigor Dimitrov. Il bulgaro ha impiegato cinque set per battere Marcos Baghdatis, finalista a Melbourne nel 2006.

Tra le donne Julia Goerges per la terza volta in quattro anni è negli ottavi grazie al successo (76 75) sulla ceca Lucie Hradecka. La Goerges giocherà ora contro la russa Ekaterna Makarova, entrata quest'anno per la prima volta nelle top ten, che ha ridimensionato le ambizioni di Karolina Pliskova (64 64). La Errani (n. 14) si è fatta sorprendere da una rediviva Yanina Wickmayer. La Halep, terza favorita del seeding ha eliminato (64 75) la statunitense Bethanie Mattek-Sands. La canadese Eugenie Bouchard (n. 7) ha battuto la francese Carolina Garcia in due set (75 60). Dopo il ritiro di Li Na c'è comunque una cinese negli ottavi: è Shuai Peng che dovrà vedersela con la russa Maria Sharapova, che ha liquidato con un doppio 61 la pratica-Dyaz.