25 settembre 2021
Aggiornato 05:30
Secondo l'Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio

Real Madrid miglior club al mondo

La squadra allenata da Carlo Ancelotti, vincitrice della decima Champions League, ha collezionato 381 punti precedendo i tedeschi del Bayern Monaco (276), gli spagnoli dell'Atletico Madrid (267). Sesta la Juventus. Intanto Messi torna sulle polemiche che lo riguardano: «Su di me tante bugie».

MADRID - Il Real Madrid è il miglior club del mondo nel 2014 secondo l'Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio. La squadra allenata da Carlo Ancelotti, vincitrice della decima Champions League, ha collezionato 381 punti precedendo i tedeschi del Bayern Monaco (276), gli spagnoli dell'Atletico Madrid (267) e del Barcellona (251). Al quinto posto i colombiani dell'Atletico Nacional di Medellin davanti a due squadre italiane: la Juventus, sesta con 245 punti, il Napoli (257) che divide il settimo posto con l'Arsenal. Nella top ten anche River Plate e Salisburgo. Per quanto riguarda le altre italiane 22esima la Fiorentina (196), quarantesime Roma e Torino (162), 56esima l'Inter (154), 142esima la Lazio (108), 156esima il Milan (102).

MESSI: SU DI ME TANTE BUGIE - «Tutto lo spogliatoio stava male e ho deciso di parlare perchè mi ha dato molto fastidio che siano state pubblicate cose non vere. A Barcellona siamo abituati al fatto che dall'interno del gruppo e anche del club vengano fuori molte informazioni, ma quando sono false mi dispiace molto». Parole di Lionel Messi che, in un'intervista rilasciata al programma Sports Center di Espn, torna sulle polemiche degli ultimi giorni in casa Barcellona e sulle indiscrezioni sul suo futuro. «In genere non smentisco nulla di quello che esce sui giornali, ma ho capito che questo era il momento di fermare certe voci perchè tutto lo spogliatoio stava male per le falsità che sono venute fuori. C'e' qualcuno - accusa Messi - che vuole far male al gruppo e questo non ci piace».

VADO SEMPRE IN NAZIONALE - Dal Barcellona all'Argentina, altre smentite. «Non è vero che voglio lasciare l'Albiceleste - assicura la Pulce -, vado sempre in nazionale. Se ho parlato con il ct Martino? No, ma ci sarò sempre quando mi convocherà». In Argentina si è spesso parlato di presunte tensioni tra Messi e Tevez, ma nonostante lo juventino sia tornato a vestire la maglia della Seleccion dopo una lunga assenza, le voci continuano. «Io non ho mai avuto problemi con Tevez e siamo tutti felici che sia tornato», taglia corto Messi convinto che la sua Argentina «meriti di vincere qualcosa per le qualità tecniche che ha e per i valori umani dei suoi giocatori». Una battuta anche sul 2014: «mi ha lasciato l'amarezza di essere andato vicino al titolo mondiale con l'Argentina».