Motori | Rivincita Ferrari

Un trucchetto illegale sulla Ferrari? La Federazione indaga

Misteri, ma anche sospetti, sulla strana levetta scoperta dietro al volante di Vettel. L'ipotesi è che azioni il soffiaggio dei gas di scarico verso l'ala posteriore

L'abitacolo della Ferrari SF71H di Sebastian Vettel
L'abitacolo della Ferrari SF71H di Sebastian Vettel (Ferrari)

BAKU – Si infittisce il mistero su quella strana levetta in più scoperta dietro al volante della Ferrari di Sebastian Vettel. Una delle interpretazioni sul suo funzionamento, a tutt'oggi ancora segreto, ipotizza infatti che venga utilizzata per azionare un dispositivo che sarebbe illegale: «C'è il sospetto che la SF71H sfrutti una mappatura speciale del motore per soffiare i gas di scarico verso l'alettone posteriore della monoposto», scrive Marco Canseco, giornalista del quotidiano sportivo spagnolo Marca. Utilizzando la pressione dell'aria calda in uscita dal propulsore, dunque, si aumenterebbe l'efficienza dell'alettone posteriore e quindi il carico aerodinamico generato in curva, per mantenere la monoposto più attaccata all'asfalto.

Tolleranza zero
Un sistema che era stato espressamente proibito dalla Federazione internazionale dell'automobile, nella persona di Nikolas Tombazis: oggi tecnico federale, ma ieri, ironia della sorte, progettista proprio a Maranello. «Non accettiamo mappature del motore che siano specificamente progettate per aumentare il flusso dei gas di scarico in curva – ha scritto l'ingegnere in una lettera indirizzata alle varie squadre – Per essere ammissibili, questi flussi dovrebbero corrispondere a mappe che aumentino realmente la prestazione del motore».

Rumore insolito
Il primo team a finire nel mirino per questo presunto trucchetto fu la Renault, che ha inserito sulla sua macchina 2018 degli scarichi visibilmente orientati proprio verso l'ala posteriore. Ma ora, come detto, i sospetti si sono orientati invece sul Cavallino rampante: sempre Marca riporta infatti che la vettura italiana produceva «un rombo diverso» in curva durante il Gran Premio di Cina, e che proprio questa apparente anomalia abbia attirato l'attenzione del reparto tecnico della Fia, che ora avrebbe messo sotto indagine la legalità della squadra attualmente in testa al Mondiale di Formula 1. Che sia proprio questo il segreto inconfessabile che ha permesso alla Ferrari di vincere i primi due Gran Premi dell'anno? Se fosse così, ci si dovrebbe presto aspettare un intervento severo da parte dei giudici.