20 novembre 2019
Aggiornato 21:00

Renzi: La vera novità del Governo è lo sguardo diverso sul Terzo settore

«Non sono più questioni etiche ma politiche»: così Matteo Renzi plaude alle scelte del governo in materia di sociale, dai fondi in più per la cooperazione internazionale, alla legge sull'autismo passando per la legge «Dopo di noi»

SALVADOR DE BAHIA (BRASILE) – Il premier Matteo Renzi arriva in Brasile dove nei prossimi giorni incontrerà i missionari italiani e avrà modo di partecipare anche alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Rio. Da Salvador de Bahia, in un post scritto su Facebook, il presidente del Consiglio elogia il terzo settore e afferma che tra le tante iniziative del Governo, i media si soffermano sui 600mila posti di lavoro del Jobs act o sulle tasse, sulla riforma costituzionale o sulla buona scuola, sulla pubblica amministrazione o sugli investimenti culturali, ma la vera grande novità «è lo sguardo diverso lanciato sul terzo settore e sul volontariato».

Non solo etica, ma scelte politiche
Il premier non manca di enumerare quelle che sono state le conquiste del suo governo in materia di sociale. Dai fondi in più per la cooperazione internazionale, alla legge sull'autismo passando per la legge «Dopo di noi», la riforma del terzo settore, e - da ieri - la legge sullo spreco alimentare. «Già, perché – spiega Renzi – proprio ieri abbiamo portato a casa la legge presentata dalla deputata Gadda e dal ministro Martina: uno strumento concreto per non buttare più via cibo». Il presidente ricorda come le radici di molti di noi vengono dall'associazionismo e dal volontariato e «questo ci segna», ma il dato che il Governo abbia approvato tante leggi in materia significa che questi temi non rimangono relegati nell'ambito delle questioni etiche, ma sono scelte politiche, «profondamente politiche». Come ricorda Renzi, l'Italia che cambia è anche l'Italia dei volontari, dei cooperatori, dell'associazionismo. «Ecco perché oggi a Salvador di Bahia sono felice di ritrovate alcuni amici di antica data. Ma voglio anche e soprattutto rappresentare a livello istituzionale l'Italia che crede nella cultura del dono e della solidarietà. Viva Salvador, viva l'Italia», scrive ancora nel post il premier.

La solidarietà concreta dei volontari italiani in Brasile
Salvador di Bahia è la prima tappa del viaggio del premier in Brasile. Come spiega, tanti sono gli italiani che negli anni hanno scelto questa città come seconda casa. Parla di emozioni, il presidente del Consiglio, quando pensa alla città che lo ospita, perché il pensiero va «ai tanti amici della mia città e di tutta Italia che hanno lavorato in questa città brasiliana, soprattutto nel settore della cooperazione internazionale», scrive ancora su Facebook. E Renzi pensa ai religiosi e ai laici che hanno costruito opere di «solidarietà concreta», alle tante adozioni a distanza, alla lotta contro la povertà e lo spreco. Per tutti loro «rimbalza nella mia mente il sorriso pieno, incontenibile, di don Renzo Rossi, uomo vero e prete vero che manca ai tanti di noi che hanno avuto la fortuna di incontrarlo e camminarci insieme». Renzi ringrazia infine gli italiani che fanno cooperazione internazionale in tutto il mondo, esprimendo orgoglio per la loro generosità e e per la loro professionalità.

Il premier in Brasile: dai missionari alle Olimpiadi
l presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sarà in visita in Brasile fino al 6 agosto. Dalla mattinata di oggi sarà a Salvador di Bahia, dove il premier Renzi visiterà le attività dei missionari della Onlus «Agata Smeralda», insieme al fondatore Mauro Barsi. Nel pomeriggio il presidente del Consiglio arriverà a Rio, dove alle 18 interverrà all'accensione del tricolore sulla statua del Redentore e alle 19.30 sarà all'inaugurazione di Casa Italia. Giovedì 4 agosto alle ore 9.30 Renzi interverrà alla cerimonia dell'alzabandiera con la squadra olimpica italiana, al Villaggio olimpico. Nel pomeriggio il premier volerà a San Paolo del Brasile per un incontro con la comunità italiana, alle 17.30. Venerdì 5 agosto Renzi sarà di nuovo a Rio. La mattina il presidente del Consilio sarà al Museo delle Belle Arti, per visitare la mostra italiana «I giochi in Grecia ed a Roma». Nel pomeriggio, Renzi sarà allo Stadio Maracanã, insieme ai capi di Stato e di governo presenti, per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici. Sabato 6 agosto il premier incontrerà il presidente del Cio, Thomas Bach, e assisterà ad alcune gare degli atleti italiani, prima di ripartire per l'Italia.