6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Così Roberto Fico, presidente della Commissione Vigilanza Rai

«Il patto del Nazareno non è mai morto»

Sulla nomina di Monica Maggioni a presidente della Rai, il M5S ha votato scheda bianca perché, spiega Fico, «ha un curriculum di tutto rispetto. Però la aspettiamo alla prova dei fatti. Dovrà dimostrare di essere un presidente di garanzia. Non dei partiti, ma dei cittadini»

ROMA (askanews) - «Il patto del Nazareno non è mai morto e continua a vivere. E comunque il Pd cerca sempre sponda con Berlusconi, perché tra simili ci si prende sempre». Lo afferma Roberto Fico, deputato del Movimento 5 Stelle e presidente della commissione di Vigilanza sulla Rai, in una intervista a "Repubblica".

Aspettiamo la Maggioni alla prova dei fatti
Sulla nomina di Monica Maggioni a presidente della Rai, il M5S ha votato scheda bianca perchè, spiega Fico, «ha un curriculum di tutto rispetto. Però la aspettiamo alla prova dei fatti. Dovrà dimostrare di essere un presidente di garanzia. Non dei partiti, ma dei cittadini». Il Movimento, assicura, non ha proposto nomi al Pd: "Non scambiamo niente. Cerchiamo di spingere per il meglio, anche se quasi mai viene preso nella giusta considerazione. Ci sono stati contatti tra il capogruppo pd Rosato e il nostro, Businarolo".

Renzi cerca di sopravvivere
Adesso, secondo Fico, «l'accelerazione sulla Rai di Renzi ha portato a scegliere il cda con la Gasparri, garantendo a Forza Italia un pezzo di cda e il presidente. È un modo per poi far sopravvivere il governo sulle riforme. Con pezzi di Fi, con i verdiniani, con ciò che orbita intorno a Berlusconi. Sempre il patto del Nazareno, insomma». E sull'opposizione al ddl Boschi, tende la mano alla minoranza Dem: «Combatteremo per ciò in cui crediamo. Se la minoranza del Pd vuole lavorare insieme in commissione e in Aula, noi ci siamo. Come sempre».