25 febbraio 2020
Aggiornato 02:00
Scelto il Ministro degli Esteri

Gentiloni sostituirà la Mogherini

Il posto vacante di Federica Mogherini è stato sostituito da Paolo Gentiloni, da oggi nuovo ministro degli Esteri. Il nuovo inquilino della Farnesina è un esponente del Pd. Atteso per il pomeriggio di oggi il Giuramento del neo ministro.

ROMA - Il posto vacante di Federica Mogherini è stato sostituito da Paolo Gentiloni, da oggi nuovo ministro degli Esteri. Il nuovo inquilino della Farnesina è un esponente del Pd. La Mogherini ha rassegnato oggi le dimissioni ufficiali, per rivestire l'incarico di Alto rappresentante Ue per la politica Estera e la Sicurezza. Il Giuramento del neo ministro dovrebbe tenersi nel pomeriggio al Quirinale. 

CHI È IL NUOVO MINISTRO DEGLI ESTERI - Classe 1954, nato a Roma, il nuovo ministro degli Esteri Paolo Gentiloni è laureato in Scienze Politiche, giornalista professionista ed esperto in comunicazione. E' stato tra i fondatori della Margherita nel 2002 e ha fatto parte del Comitato dei 45 fondatori del Pd nel 2007. Componente della Direzione Nazionale del Partito Democratico, negli anni Novanta ha lavorato al Comune di Roma come portavoce del Sindaco e Assessore al Turismo e al Giubileo. È stato coordinatore della campagna dell'Ulivo per le elezioni politiche del 2001. Eletto in Parlamento dal 2001, è stato Presidente della Commissione di Vigilanza Rai (2005-2006) e Ministro delle Comunicazioni (2006-2008). Deputato in Parlamento, eletto a Roma, fa parte della Commissione Esteri ed è Presidente della sezione Italia-Stati Uniti dell'Unione Interparlamentare. Nel 2012 è stato candidato alle primarie del centrosinistra come Sindaco di Roma, arrivando terzo dietro Ignazio Marino e David Sassoli. Nel 2014 ha sostenuto la salita al potere di Matteo Renzi al governo.

GASBARRA: RUOLO IMPORTANTE PER PROTAGONISMO ITALIA ALL'ESTERO - Intanto, arrivano commenti e congratulazioni dal mondo della politica. In un comunicato il parlamentare europeo del Pd, Enrico Gasbarra, commentando la nomina di Paolo Gentiloni a ministro degli Esteri, afferma: «Paolo Gentiloni rappresenta una scelta di grande profilo per il governo ma soprattutto per il Paese che oggi più che mai è tornato ad essere protagonista  nello scenario europeo ed internazionale».  E continua: «La sua esperienza, la cultura, la capacità di analizzare i problemi uniti ad uno spessore umano indiscutibile sapranno far vincere a Paolo Gentiloni anche questa nuova prestigiosa quanto complessa sfida nella quale, conoscendolo, metterà tutto se stesso con grande passione e col profondo senso dello Stato che tutti gli riconoscono».

RUTELLI: OTTIMA SCELTA PER IL GOVERNO - «Ottima la scelta di Gentiloni. E' competente, colto, capace. Ed è un uomo politico!» Francesco Rutelli commenta così, dalla sua pagina di Facebook, la nomina a nuovo ministro degli Esteri di Paolo Gentiloni, suo stretto collaboratore che lo seguì in Campidoglio e nella fondazione della Margherita. «Felice per lui - prosegue - , per gli Esteri e per la nostra amicizia».