19 luglio 2019
Aggiornato 14:00
Brexit

Parigi a Londra: psicodramma Brexit «deve finire»

Il Ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian al G7: «Gran Bretagna presenti rapidamente proposta per uscita dalla crisi»

Emmanuel Macron con Theresa May
Emmanuel Macron con Theresa May ANSA

PARIGI - Lo psicodramma della Brexit «deve finire» e i britannici devono presentare «assai rapidamente» delle proposte che permettano di uscire dall'impasse: lo ha affermato il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves le Drian.

«Non è possibile vivere in perpetuo aspettando la Brexit: a un certo momento ci dovrà essere un'uscita» ha avvertito Le Drian nella conferenza stampa seguita al vertice dei ministri degli Esteri del G7 svoltasi nella località francese di Dinard.

«Occorre veramente che le autorità e il Parlamento britannico si rendano conto che l'Ue non potrà continuare a basarsi indefinitamente sulle vicissitudini della politica interna della Gran Bretagna», ha continuato le Drian: «E' importante che io britannici ci indichino assai rapidamente in che modo intendano uscire da questa crisi».

«Perché vi possa essere una nuova proroga dell'articolo 50 il Regno Unito dovrà presentare un piano che giustifichi questa richiesta di rinvio e in questo piano dovrò esserci anche l'anticipazione di un sostegno chiaro e credibile», ha concluso il capo della diplomazia francese.

La premier britannica Theresa May ha presentato ieri un nuovo rinvio dell'uscita dall'Ue fino al 30 giugno, con l'impegno ad organizzare le elezioni europee in programma il 26 maggio.

Dopo la bocciatura ripetuta del suo piano di uscita negoziato con l'Ue da parte del Parlamento, May cerca ora di trovare una soluzione bipartisan insieme all'opposizione laburista che permetta di presentare una proposta appetibile alla maggioranza dei deputati, finora concordi solo nell'evitare lo scenario sempre più probabile di un no-deal.