9 dicembre 2019
Aggiornato 21:30
La regione Campania difende i suoi lavoratori

Caldoro: «Ecco 50 milioni di euro per Carinaro»

Formalizzata e approvata dall'esecutivo regionale campano la delibera che fissa entro l'ammontare di 50 milioni di euro (a valere sulle risorse della Programmazione unitaria 2014-2020) la dotazione finanziaria complessiva massima a disposizione per l'attuazione della proposta "Campania Carinaro".

Napoli (askanews) - Formalizzata e approvata dall'esecutivo regionale campano la delibera che fissa entro l'ammontare di 50 milioni di euro (a valere sulle risorse della Programmazione unitaria 2014-2020) la dotazione finanziaria complessiva massima a disposizione per l'attuazione della proposta «Campania Carinaro», la giunta sottolinea che l'impegno è subordinato alla «conclusione di un accordo con governo, azienda e sindacati che assicuri adeguate prospettive di crescita allo stabilimento sito in Carinaro e alle altre strutture di ricerca e sviluppo, produttive o commerciali dell'Azienda, operanti in Campania».

Caldoro: Siamo al fianco dei lavoratori
La delibera approvata oggi dà mandato al presidente della Giunta, o suo delegato, di formalizzare la proposta nell'ambito del Tavolo di confronto attualmente istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Soddisfatto il governatore che la settimana scorsa aveva incontrato i dipendenti nello stabilimento del Casertano. «Siamo al fianco dei lavoratori - sottolinea - siamo dentro questa battaglia per difendere lo stabilimento di Carinaro perché è la cosa giusta che dobbiamo fare. Questa mattina, cose concrete, non parole - aggiunge - A parlare son bravi in tanti, le cose bisogna poi realizzarle. Il governo regionale si è impegnato a finanziare lo stabilimento di Carinaro fino a 50 milioni di euro per le politiche attive del lavoro ed anche per l'ammodernamento della struttura. La delibera peserà tantissimo nell'attività che dovranno fare i sindacati quando si siederanno con l'Azienda per difendere lo stabilimento di Carinaro, un grande stabilimento del Sud. Un simbolo - conclude Caldoro - e dobbiamo vincere per famiglie e lavoratori».