29 giugno 2017
Aggiornato 18:00
> <
RSS

La Lega di Salvini non vuole il reato di tortura

Secondo Matteo Salvini, sarebbe in atto il tentativo di mettere sotto schiaffo le forze dell'ordine. Per questo motivo, il leader del Carroccio ha annunciato che la Lega Nord voterà no all'introduzione del reato di tortura. Una dichiarazione che ha attirato non poche critiche: in primis, quella di Riccardo Nencini (Psi), che ha accusato il rivale di essere un reazionario della peggior specie.

Il PSI annuncia l'accordo con PD

Saranno cinque i candidati socialisti nelle liste Pd e il Psi presenterà proprie liste al Senato in Calabria, Campania e Lazio. Lo ha detto il segtetario socialista Riccardo Nencini, negando che la discussione dei giorni scorsi fosse legata al numero di posti in lista

> <