15 settembre 2019
Aggiornato 09:30
I dati della CGIA

Il gap infrastrutturale ci costa 40 miliardi l'anno

Il nostro sistema di strade, porti, vie di comunicazioni soffre di un «deficit di competitività» che costa 40 miliardi l'anno e comporta una perdita di export che ne vale altri 70

Evasione fiscale

Da imprese evasione da 93 miliardi di euro

Secondo i dati della CGIA di Mestre il macro settore con la maggiore propensione all'evasione è quello dei servizi professionali

Stima della CGIA di Mestre

Un'altra stangata sulle imprese

133mila Srl dovranno dotarsi di un organo di controllo collegiale o di un revisore legale dei conti

Artigianato

Crisi nera per l'artigianato in Italia

In 8 anni hanno chiuso 158 mila imprese. Secondo la Cgia, si sono persi quasi 400mila posti di lavoro legati alle botteghe artigiane, ai piccoli negozi e attività del commercio al dettaglio.

Pubblica Amministrazione

La burocrazia ci costa più dell'evasione

Secondo uno studio della CGIA di Mestre gli sprechi e le inefficienze della pubblica amministrazione costano ai cittadini quasi 150 miliardi di euro all'anno, ben più dei 110 miliardi a cui, secondo le stime, ammonterebbe l'evasione fiscale.

In linea teorica uno ogni tre giorni

«Le PMI rischiano 111 controlli all'anno»

Per la CGIA di Mestre potenzialmente, una piccola azienda italiana può essere soggetta a ben 111 controlli da parte di 15 diversi istituti, agenzie o enti pubblici. Nonostante il numero dei controllori sia rimasto pressoché lo stesso, le possibili ispezioni, invece, sono aumentate di 14 unità.

La denuncia della Cgia

Fisco, novembre è il mese delle tasse: verseremo 55 miliardi

Il gettito tributario supera i 490 miliardi l'anno, ma è novembre il mese delle tasse: tra Iva, Irpef, Irap e Ires pagheremo oltre 55 miliardi di euro. Secondo il coordinatore Ufficio studi della Cgia «troppi adempimenti ostacolano chi fa impresa»

Costi record in UE

Banche, i clienti italiani pagano i costi più alti d'Europa

I clienti delle banche italiane sono i più vessati d'Europa. A dare la notizia è uno studio della Cgia di Mestre. Mentre in Italia i costi aumentano, altrove si riducono. E cominciano anche i prelievi forzosi sui conti correnti

un'anomalia italiana

Sofferenze bancarie, Cgia: «L'80% si deve ai migliori clienti»

L'allarme lanciato dalla Cgia di Mestre riguarda i crediti deteriorati. Secondo Paolo Zabeo i grandi gruppi societari "fanno il bello e il cattivo tempo" e un vero e proprio trattamento di favore è riservato alle grandi imprese

La clausola di salvaguardia scatterebbe nel 2017

«Servono 15 miliardi per evitare aumento IVA»

«Nel 2016 - sottolinea il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia, Paolo Zabeo - il fisco ci concederà una tregua. Tuttavia, il carico fiscale rischia di tornare a crescere nelle regioni in disavanzo sanitario che, per sanare i conti, potrebbero essere tentate ad aumentare la tassazione locale»