23 settembre 2018
Aggiornato 07:00

Rai, la riforma in otto punti

L'assemblea del Senato ha approvato con 142 voti a favore e 92 contrari il ddl di riforma della Rai, che passa ora all'esame della Camera. Si tratta di un testo che ha avuto significative modifiche rispetto al testo originario, con forti tensioni nel Pd e nella maggioranza

Divorzio breve, tra ritardi e futili opposizioni, oggi arriva in Aula

Finalmente arriva a Palazzo Madama il testo del disegno di legge sul divorzio breve, quello che accorcia a sei mesi l'iter per la separazione consensuale e ad un anno quello per la richiesta di divorzio. Il senatore M5s, Alberto Airola, punta il dito contro gli oppositori della legge: Giovanardi e Gasparri hanno utilizzato argomentazioni futili per giustificare le loro idee.

Lega e M5S: «Questa è macelleria sociale e fascismo»

Il Movimento 5 Stelle e la Lega denunciano l'inadeguatezza del Jobs act. Ciprini afferma che si tratta di una «delega in bianco, il Pd ha votato al buio, col cane-guida». Il M5S ammonisce il governo per l'impossibilità concreta di fare opposizione e se non si è giunti alla fiducia è stato solo per problemi interni al Partito democratico.

Per il M5s i 150mln li pagheranno i cittadini

«La Rai fa ricorso contro la vendita di RaiWay, il Cda vota a favore, la Todini si dimette e Renzi sbotta. Sembrano belle notizie ma c'è poco da ridere: è la prova dell'ennesimo scippo di soldi e beni pubblici a danno dei cittadini». Lo afferma il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Senato, e membro della Commissione di Vigilanza Rai, Alberto Airola.