26 maggio 2019
Aggiornato 09:30
MotoGP | Gran Premio di Catalogna

Beltramo: Ora Lorenzo è il fenomeno Ducati, e Dovizioso patisce

La doppia vittoria consecutiva di Jorge rischia di ribaltare le gerarchie della Rossa di Borgo Panigale: dopo il divorzio ha iniziato a dar fastidio al suo compagno

BARCELLONA – Anche il Gran Premio di Catalogna va appannaggio di Jorge Lorenzo: «Abbiamo ritrovato il Martillo, che ha fatto una gara come quella del Mugello – ha commentato il nostro Paolo Beltramo – All'inizio si è divertito a superare Iannone e Marquez, poi è rimasto là davanti e nessuno è più riuscito a riprenderlo. Dopo il divorzio è diventato il fenomeno della Ducati e, purtroppo, contemporaneamente alla sua seconda vittoria consecutiva è arrivato il terzo zero di Andrea Dovizioso. Un altro errore che non ti aspetti da lui: gli si è chiuso il davanti ed è andato fuori gioco, mentre era terzo. Un po' al limite, ma per stare lì con quelle bestie evidentemente bisogna guidare così. È sempre stato un pilota giudizioso, dall'anno scorso ha tirato fuori dei colpi di genio, ma in questa stagione ha iniziato a sbagliare come mai aveva fatto nella sua carriera. Avere un compagno come Lorenzo che diventa all'improvviso il più veloce non dev'essere una cosa facile da gestire».

Chi si accontenta, chi è al limite
Alle sue spalle arrivano i primi due piloti in campionato: «Marquez secondo, stavolta ha fatto quello che ha detto che avrebbe fatto al Mugello, ovvero si è accontentato – prosegue Paolone – Terzo Valentino Rossi, che ha approfittato della scivolata di Dovizioso, ma comunque è oramai indiscutibilmente il migliore pilota della Yamaha, al terzo podio consecutivo. Ma, al di là del terzo posto, oltre purtroppo la sua moto non può andare, questo è il limite. La prossima gara sarà ad Assen, che poi è l'ultimo circuito dove vinse la casa dei Diapason, esattamente un anno fa».