2 dicembre 2021
Aggiornato 04:00
Formula 1

Lewis Hamilton non vuole abdicare

Sulla pista di Interlagos parte dalla quinta fila e va a vincere il Gp del Brasile al termine di una rimonta pazzesca e di un corpo a corpo con Verstappen che culmina al 58esimo giro

Lewis Hamilton non vuole abdicare
Lewis Hamilton non vuole abdicare Mercedes

Lewis Hamilton non vuole abdicare. Sulla pista di Interlagos parte dalla quinta fila e va a vincere il Gp del Brasile al termine di una rimonta pazzesca e di un corpo a corpo con Max Verstappen che culmina al 58esimo giro: Sorpasso alla Curva 4 e boato del pubblico di Interlagos. Primo il sette volte campione del mondo, battaglia da fantascienza con l'olandese. Secondo Verstappen, terzo Bottas, giro veloce per Sergio Perez. Quinto Leclerc, sesto Sainz.

Nel Mondiale Piloti, Max resta leader con 14 punti di vantaggio su Hamilton a tre gare dalla fine Verstappen brucia al via Bottas ed è primo, il pilota Mercedes superato anche da Perez. Due Red Bull al comando, Ferrari quarta e quinta, Hamilton 6°. Nei primi dieci giri grandioso Hamilton che supera sette piloti, e vola al terzo posto terzo, dietro alle due Red Bull. Bottas gli dà una mano dopo l'ordine di scuderia. «Invert the cars, turn 1»: dal box Mercedes la richiesta di invertire le W12, per mettere Hamilton davanti a Bottas. Dal sette volte campione del mondo un «grazie Valtteri» al compagno di team.

Nel corso del quindicesimo giro mentre Verstappen scappa, ha quasi 2 secondi sul compagno Perez, Lewis Hamilton è a 7 decimi dal pilota messicano e può sfruttare il Drs. Lo passa ed è secondo. Al giro 25 problemi di usura: Verstappen si lamenta perché inizia a scivolare, Hamilton dice al box di avere il posteriore che si scompone molto. Dopo i primi cambi Verstappen comanda con 1.3 su Hamilton, poi Bottas con giro veloce, quindi Perez, Leclerc, Alonso, Sainz, Gasly, Ricciardo e Norris.

Al giro 50 parte il duello: Hamilton prova il sorpasso alla Curva 4, Verstappen si difende portandolo fuori. Entrambi fuori pista ma rientrano. Il sorpasso al 58esimo giro con Toto Wolff che urla dai box: «Valtteri, ora vai a prenderlo!» riferendosi a Bottas che può riprendere Verstappen ora secondo. «Grandi ragazzi, grande lavoro, siete grandiosi! Continuiamo a spingere». È il messaggio via radio di Hamilton al box Mercedes, che aveva ringraziato Lewis dicendo, «Bravi! Ecco come facciamo le cose noi!"

Hamilton: «Il week end più difficile della stagione»

«Sono così grato per l'incredibile supporto di questo fine settimana dei tifosi che non ho avuto a Silverstone». Lewis Hamilton al settimo cielo per la straordinaria vittoria nel Gp del Brasile a Interlagos. «Che gara! - dice - La squadra ha fatto un lavoro straordinario e Valtteri ha fatto un ottimo lavoro per ottenere più punti possibili. Ho solo spinto più forte che potevo, ma questo è il mio weekend più difficile che ho avuto».

«Mio padre mi ha ricordato di quando ero in F3 in Bahrain, quando sono partito ultimo e sono arrivato primo - quindi questo è per mio padre. Non avrei mai pensato che avremmo colmato il divario come abbiamo fatto oggi - non mollare mai e non smettere mai di lottare . Mi sembra la prima volta perché non vincevo da molto tempo».

Verstappen: «Oggi ho fatto il possibile limitando i danni»

«Abbiamo provato tutto quello che potevamo oggi, è stata una bella battaglia ma alla fine abbiamo perso un po' di ritmo. Ma è stato molto divertente». Lo ha detto Max Verstappen al termine del Gp del Brasile, terzultima gara del Mondiale di Formula1 corsa oggi sul circuito di Interlagos.

«Ho ancora un discreto vantaggio, quindi oggi c'è stato un po' di limitazione dei danni - ha aggiunto - sono fiducioso, nelle prossime gare torneremo più forti».