25 settembre 2021
Aggiornato 23:30
F1 | GP Ungheria

Ocon festeggia un clamoroso successo, ma Hamilton guadagna ancora terreno nel mondiale

Grande gioco di squadra Alpine, con Alonso che ha tenuto a lungo dietro il britannico al termine di un Gp pazzesco. Leclerc: «Una bella partita di bowling»

Ocon festeggia un clamoroso successo, ma Hamilton guadagna ancora terreno nel mondiale
Ocon festeggia un clamoroso successo, ma Hamilton guadagna ancora terreno nel mondiale Alpine Teams

Incredibile Gp d'Ungheria. Prima vittoria in carriera per Esteban Ocon che ha approfittato della folle carambola al via. Vettel secondo, Lewis terzo davanti alla Ferrari di Sainz. Grande gioco di squadra Alpine, con Alonso che ha tenuto a lungo dietro il britannico al termine di un Gp pazzesco.

La carambola al via, la ripartenza dal quarto giro con una sola monoposto schierata in griglia . quella di Lewis Hamilton con pneumatici da bagnato intermedio - perché tutti gli altri quindici piloti in gara in quel momento preferiscono partire dalla pit lane ma con gomme da asciutto. In avvio Bottas innesca una carambola senza pari (5 posizioni in meno in griglia nel GP Belgio). Il finlandese e il canadese sbagliano sul bagnato e fanno fuori con una serie di strike altri quattro piloti, Leclerc, Norris e Perez. Mentre Ricciardo e soprattutto Verstappen devono ricostruire la loro gara partendo dalle retrovie e con la macchina danneggiata.

La gara riprende dal quarto con un rebus. Il solo Hamilton decide comunque di schierarsi in pole con gomme intermedie. Tutti gli altri rimasti entrano ai box, montano le slick medie e partono dalla pit lane. Immagine surreale, una sola monoposto in griglia. Tempo un giro e Hamilton deve rientrare per mettere anche lui le gomme da asciutto: quando esce è quattordicesimo, ultimo, a circa 18 secondi dal leader Esteban Ocon su Alpine. A metà gara al terzo posto c'è un altro campione del mondo, Fernando Alonso. Per lo spagnolo ex Ferrari anche l'ebbrezza di tornare al comando di un GP, due giri al momento del pit stop di Ocon e Vettel.

Gli ultimi venti giri sono stati un copione da thriller. Ocon e Vettel a giocarsi la vittoria, Sainz a inseguire il terzo posto, Alonso e Hamilton a lottare gomito a gomito. Spettacolare il duello tra i due iridati nel finale, con Lewis che l'ha spuntata solo per un errore dello spagnolo e torna in testa al mondiale.

Leclerc: «Una bella partita di bowling»

Finisce dopo appena due curve il GP di Ungheria di Charles Leclerc, ritirato dopo essere stato stato colpito dall'Aston Martin di Stroll e costretto a terminare la sua gara nella sabbia. «Era una bella partita di bowling, fatta una domenica prima delle vacanze - ha spiegato un arrabbiato Leclerc a Sky Sport -. E' una mer.... Non so bene come è andato il contatto, Stroll era dietro 5-6 posizioni. Sono frustrato, avevamo possibilità di fare bene ed è andata male. Anche io ho esagerato a volte nelle prime curve, però non è realistico guadagnare così tante posizioni al via. Al momento sono frustrato. I commissari faranno il loro lavoro, ma è ovvio quanto accaduto oggi».