27 settembre 2020
Aggiornato 18:30
Formula 1

Jean Todt: «L'obiettivo è partire a luglio»

Il Presidente della FIA: «Dovremo analizzare l'evoluzione della situazione, basandoci anche sulle decisioni dei Governi. Ferrari? Se ci sarà la macchina arriveranno grandi risultati»

Il Presidente della FIA, Jean Todt
Il Presidente della FIA, Jean Todt ANSA

MILANO - «Al momento l'intenzione è di ripartire in Europa nei primi giorni di luglio ma non c'è ancora nessuna conferma ufficiale. Dovremo analizzare l'evoluzione della situazione, basandoci anche sulle decisioni dei Governi, che con determinate misure potrebbero inevitabilmente influenzare le nostre scelte». Lo dice il presidente della FIA, Jean Todt, in merito al mondiale di F1 2020 che non è ancora iniziato a causa dell'emergenza coronavirus.

«Dobbiamo essere flessibili, visto il periodo in cui viviamo - aggiunge Todt a Sky -. La nostra volontà è quella di partire al più presto. Come per gli altri sport, certamente ci saranno condizioni totalmente nuove, mantenendo come prioritaria la sicurezza di tutti i partecipanti».

«Ferrari? Se ci sarà la macchina arriveranno grandi risultati»

Da Todt anche una sua valutazione sulla nuova coppia Ferrari Leclerc-Sainz. «La cosa più importante in F.1 - dice - è avere una grande squadra, quindi una grande macchina prima e poi grandi piloti, se sono stati campioni del mondo lo potranno essere ancora se c'è la macchina, se non lo sono ancora stati potranno diventarlo, ma sempre se c'è la macchina. La vita è sempre una scommessa, io rispetto le decisioni degli altri, non è mio compito giudicarle, posso solo augurare il meglio alla Ferrari che già nel 2020 avrà grandi opportunità, poi nel 2021, con LeClerc e Sainz potrà puntare su due giovani molto talentuosi e se ci sarà la macchina ci saranno grandi risultati».