6 luglio 2020
Aggiornato 15:30
Test Formula 1

Vettel e Leclerc al Mugello: «Bello, ce la siamo goduta»

Concluso il test con la monoposto 2018, la Ferrari è pronta per l'inizio del mondiale in Austria. Il Mugello non ha "deluso" i piloti, Seb caldeggia la candidatura del circuito per un debutto nel mondiale

Vettel e Leclerc al Mugello: «Bello, ce la siamo goduta»
Vettel e Leclerc al Mugello: «Bello, ce la siamo goduta» ANSA

MUGELLO - Al via i test a porte chiuse della Ferrari all'autodromo del Mugello con Sebastian Vettel e Charles Leclerc in pista alla guida della SF71H, la vettura impiegata della stagione 2018. Vettel e Leclerc, si stanno allenando in prospettiva della partenza del campionato del mondo di Formula 1, fissato per il fine settimana del 5 luglio in Austria, al Red Bull Ring.

E, visto l'utilizzo di una vettura ormai datata, in Ferrari non ci si è concentrati sulla prestazione pura, ma si è cercato soprattutto di mettere alla prova la resistenza fisica di Vettel e Leclerc dopo i mesi di lockdown e di stop della Formula 1, grazie alle caratteristiche del circuito molto selettivo e impegnativo per i piloti, date anche le alte temperature in Toscana. La giornata è servita alla scuderia anche per mettere a punto tutte le procedure anti Covid 19 che dovranno essere rispettate nel corso dei weekend di gara.

Vettel ha coperto la distanza di un gran premio in mattinata, poi è toccato a Leclerc (che per la prima volta ha guidato al Mugello su una Formula 1) nel pomeriggio con chilometraggio simile. Sulla livrea della vettura spiccava oggi l'hashtag #WeRaceAsOne, iniziativa promossa da Formula 1 a sostegno di un cambiamento in positivo nello sport e nella società alla luce della pandemia ancora in corso, e delle disuguaglianze razziali.

«Sono stato felice di poter rientrare in macchina dopo una pausa anche più lunga di quelle cui siamo abituati durante l'inverno. - il commento di Sebastian Vettel - Sono stato anche molto contento di rivedere tutti i ragazzi della squadra. È stato bello tornare a provare certe sensazioni e averlo potuto fare su un circuito così spettacolare. Credo proprio che il Mugello meriterebbe di ospitare un Gran Premio di Formula 1. Non ci giravo da otto anni e ho quindi impiegato qualche giro per trovare i punti di frenata adeguati, ma dopo alcuni passaggi avevo assimilato la pista e me la sono davvero goduta».

Per Charles Lecrec «Che bello essere tornati a girare in pista per davvero, mi mancava! Anche se sono stato piuttosto attivo nelle gare virtuali in questa lunga pausa avevo bisogno di tornare a provare la percezione fisica della velocità. Aver potuto girare su un circuito spettacolare come il Mugello, per la prima volta al volante di una Formula 1, ha contribuito a rendere questa giornata ancora più memorabile. Ora guardiamo all'inizio della stagione. Dalla settimana prossima si fa sul serio!"

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal