29 settembre 2020
Aggiornato 02:00
Tennins

Wimbledon cancellato. Non accadeva dalla seconda Guerra Mondiale

L'intera stagione sull'erba è stata cancellata e non ci sarà tennis professionistico in nessuna parte del mondo almeno fino al 13 luglio. Roger Federer: «Devastato»

Wimbledon cancellato. Non accadeva dalla seconda Guerra Mondiale
Wimbledon cancellato. Non accadeva dalla seconda Guerra Mondiale ANSA

LONDRA - Il torneo di Wimbledon, in programma a Londra dal 29 giugno al 12 luglio, è stato cancellato. E la prima volta che succede dai tempi della II Guerra Mondiale. L'intera stagione sull'erba è stata cancellata e non ci sarà tennis professionistico in nessuna parte del mondo almeno fino al 13 luglio. «I 134esimi Championships - si legge sul sito del prestigioso torneo - si svolgeranno dal 28 giugno all'11 luglio 2021. Abbiamo pensato soprattutto alla salute e alla sicurezza di tutti coloro che partecipano a Wimbledon: dal pubblico britannico ai visitatori da tutto il mondo, dai giocatori agli ospiti, al personale, ai volontari, ai partner e ai residenti locali» prosegue la nota.

«E' una decisione che non abbiamo preso alla leggera ma in seguito ad un'attenta e approfondita considerazione di tutti gli scenari. Riteniamo che sia giusto annullare i Championships quest'anno per concentrarci su come possiamo utilizzare le nostre risorse per aiutare le nostre comunità locali e non solo», le parole di Ian Hewitt, presidente di Aeltc, l'All England Club. che ospita il torneo più famoso al mondo.

Roger Federer: «Devastato»

«Devastato» così si è detto Roger Federer sui social dopo l'ufficializzazione della cancellazione del Torneo di Wimbledon che il 38enne svizzero ha già vinto otto volte. «Stiamo attraversando momenti difficili, ma ne usciremo più forti», ha detto 'King Roger', dando appuntamento al torneo di Halle dell'anno prossimo. Su Instagram, rispondendo all'annuncio della cancellazione di Wimbledon 2020, Federer ha assicurato: «Non vedo l'ora di tornare l'anno prossimo. Tutto cio' che sta accadendo ora rafforza solo il nostro amore per il nostro sport».

ATP e WTA: circuiti sospesi fino al 13 luglio

In concomitanza con la cancellazione di Wimbledon, Atp e Wta hanno annunciato congiuntamente la continuazione della sospensione dei rispettivi circuiti fino al 13 luglio 2020, a causa dell'attuale pandemia di Covid-19. Oltre ai Championships, la sospensione coinvolge gli eventi Atp di 's-Hertogenbosch, Stoccarda, London-Queen's, Halle, Mallorca ed Eastbourne, nonché quelli Wta di s- Hertogenbosch, Nottingham, Birmingham, Berlino, Eastbourne e Bad Homburg. Lo stop riguarda tutta l'attività professionistica, incluso l'Atp Challenger Tour nonché l'Itf World Tennis Tour. Al momento, i tornei che si svolgono dal 13 luglio 2020 in poi restano confermati nelle date originarie. «L'Atp e la Wta comprendono l'importanza e la responsabilità di dare priorità alla salute e alla sicurezza della comunità del tennis e del pubblico in generale, valutando al contempo la fattibilità della ripresa dei Tour», si legge nella nota congiunta.