27 settembre 2020
Aggiornato 18:00
La decisione

Juventus, intesa coi giocatori: taglio degli stipendi per 4 mesi

L'intesa prevede la riduzione dei compensi per un importo pari alle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020. Douglas Costa: «Sapevamo di dover rivedere gli stipendi»

Juventus, intesa coi giocatori: taglio degli stipendi per 4 mes
Juventus, intesa coi giocatori: taglio degli stipendi per 4 mes ANSA

TORINO - «Juventus Football Club S.p.A. comunica, in ragione dell'emergenza sanitaria globale attualmente in corso che sta impedendo lo svolgimento dell'attività sportiva, di aver raggiunto un'intesa con i calciatori e l'allenatore della Prima Squadra in merito ai loro compensi per la restante parte della corrente stagione sportiva. L'intesa prevede la riduzione dei compensi per un importo pari alle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020. Nelle prossime settimane saranno perfezionati gli accordi individuali con i tesserati, come richiesto dalle normative vigenti». E' quanto si legge in una nota della Juventus.

«Gli effetti economici e finanziari derivanti dall'intesa raggiunta sono positivi per circa euro 90 milioni sull'esercizio 2019/2020. Qualora le competizioni sportive della stagione in corso riprendessero, la società e i tesserati negozieranno in buona fede eventuali integrazioni dei compensi sulla base della ripresa e dell'effettiva conclusione delle stesse» si legge ancora. «Juventus desidera ringraziare i calciatori e l'allenatore per il senso di responsabilità dimostrato in un frangente difficile per tutti».

Douglas Costa: «Sapevamo di dover rivedere gli stipendi»

«Ne abbiamo parlato tutti e sapevamo che la situazione avrebbe influito sui nostri guadagni». Douglas Costa parla dell'accordo in casa Juve sul taglio degli stipendi a Esporte Interativo. «Quando chiedi soldi ad un calciatore, si lamenta. Ma è una cosa che adesso riguarda tutti e non può essere criticata la Juve, non è mica responsabile della pandemia. Nessuno sapeva sarebbe successo e ogni sport, non solo il calcio, andava fermato». Su come finirà la stagione aggiunge: «Non si capisce ancora come andrà, è possibile che venga assegnato lo scudetto alla prima in classifica oppure si cercherà di terminare il campionato. Ho parlato con Chiellini, ha detto che se andrà tutto bene dovremmo ritrovarci tutti verso il 15 o il 20 aprile».

Il messaggio di Gattuso: «Stiamo a casa»

«So che stiamo attraversando un momento non bellissimo. Vi chiedo di restare a casa perché è fondamentale, perché ci sono i nostri dottori e i nostri infermieri che stanno facendo un grandissimo lavoro». E' il messaggio che il tecnico del Napoli, Rino Gattuso, ha diffuso sui social. «Dispiace per le persone che ci hanno lasciato. Bisogna rispettare le regole, so che è difficile restare a casa ma bisogna che facciamo uno sforzo tutti noi».