19 settembre 2018
Aggiornato 20:00

Hamilton da 10 e lode, Vettel non c’è: le pagelle del GP di Singapore

Hamilton vince in maniera impeccabile: non ha sbagliato niente. Vettel spento e senza grinta costretto a inseguire
Lewis Hamilton sul podio
Lewis Hamilton sul podio (ANSA/EPA/FRANCK ROBICHON)

Quella di Singapore è una delle gare più lunghe e noiose del 2018. Hamilton, in stato di grazia da parecchie gare, non sbaglia niente e vince: ormai ha già una mano sul quinto titolo mondiale. Sebastian Vettel paga l’azzardo di una sosta anticipata – qui sicuramente errore di strategia della Ferrari, che ha commesso più di un errore quest’anno – e poi si spegne. Medaglia d’argento per un consistente Verstappen.

LEWIS HAMILTON – Voto 10: Un Lewis in forma strepitosa completa il weekend in maniera straordinaria. Una qualifica incredibile, uno dei suoi migliori giri di sempre, il tutto condito da una gara impeccabile, senza nessun errore. Il britannico vola via nel mondiale: è a +40 su Sebastian Vettel.

MAX VERSTAPPEN – Voto 9: Sfrutta benissimo una macchina non eccellente. Per lui una qualifica ottima in cui rifila un’eternità al compagno di squadra Ricciardo. Una gara ben condotta: è l’unico a riuscire a impensierire Hamilton, anche se per poco.

SEBASTIAN VETTEL – Voto 4,5: Due errori nei due giri di qualifica e se escludiamo il sorpasso su Max Verstappen al primo giro porta a casa una gara mediocre. Gli manca la grinta, sempre sottotono dopo il pit-stop. Non riesce mai a impensierire Verstappen, forse spento dalla vista dell’olandese che esce davanti a lui dopo la sosta.

VALTTERI BOTTAS e KIMI RAIKKONEN – Voto 6: Finiscono dove iniziano, gara e qualifica anonime per i due finlandesi.

DANIEL RICCIARDO – Voto 6: Una qualifica così così e una gara anonima anche per lui. Soffre la condizione di separato in casa.

FERNANDO ALONSO – Voto 9: Il primo degli altri. Su una pista come questa può dimostrare il suo vero valore, e lo fa. Ottimo risultato per lo spagnolo che fa segnare anche un giro veloce in gara (poi battuto da Kevin Magnussen).

CARLOS SAINZ – Voto 7: Parte dietro al compagno di squadra ma finisce davanti. Una buona ottava posizione per il pilota della Renault che partiva dalla dodicesima.

CHARLES LECLERC – Voto 7,5: Parte tredicesimo e finisce nono al suo debutto su questo circuito. Sembra non subire la pressione del passaggio in Ferrari.

SERGIO PEREZ – Voto 1: Mette a muro il suo compagno di squadra in partenza incominciando alla grande il Gran Premio. Inoltre, dopo aver battagliato a lungo con Sirotkin, nel momento in cui finalmente riesce a passarlo, il numero 31 va a colpire il russo volontariamente in un gesto di frustrazione.