18 novembre 2018
Aggiornato 18:00

Bufera Lazio: tra Lotito e Inzaghi volano gli stracci

La telefonata casualmente “intercettata” tra presidente e allenatore fa scoppiare un polverone a tinte biancocelesti. Ma la Lazio reagisce con forza e minaccia denunce.
L'abbraccio tra Inzaghi e Milinkovic-Savic. Oggi l'atmosfera non è più così serena
L'abbraccio tra Inzaghi e Milinkovic-Savic. Oggi l'atmosfera non è più così serena (ANSA)

ROMA - Sono tempi duri in casa Lazio. La sconfitta interna rimediata contro il Napoli all’esordio in campionato ha solo scoperchiato un pentolone di polemiche che sembrano pronte ad esplodere e potrebbero coinvolgere presto anche alcuni componenti della squadra. Nel pomeriggio di oggi ha iniziato a circolare sul web una telefonata "intercettata" casualmente in cui si sente distintamente il presidente della Lazio Lotito parlare al telefono con un certo Simone (ovvio il riferimento a Inzaghi). Si tratta di un video girato da un piano alto di un palazzo che riprende il numero uno biancoceleste parlare con toni concitati nei confronti del tecnico: «Voglio avere la certezza che chi sta male sta male - le parole che si sentono nitidamente di Claudio Lotito - ti stai sempre a lamentare di tutto. E hai una squadra che vale dieci volte le altre…».

Denuncia
Alla bomba mediatica esplosa nel pomeriggio ha immediatamente risposto la società biancoceleste con un comunicato sul sito ufficiale nel quale la Lazio ha fatto sapere che quella fornita è una interpretazione errata dei fatti e di aver dato a propri legali l'incarico di identificare gli autori del video: «In riferimento alla telefonata diffusa via Internet a firma di TrediciDicembre (@ivantarsitano), nel confermare l'errata interpretazione del colloquio fraudolentemente carpito, è stato dato incarico ai legali di identificare l'autore e chi l'ha diffusa e procedere in tutte le sedi civili e penali nei confronti di chiunque sia responsabile del fatto e della sua diffusione».

Nuovi scenari
Indipendentemente da quanto accadrà, appare chiaro che in casa Lazio l’atmosfera è tutt’altro che serena. Si è parlato tanto dei mal di pancia di Milinkovic Savic e di Luis Alberto (due dei peggiori sabato sera contro il Napoli), tanto che adesso, specialmente per il serbo che sembrava aver fatto la bocca al trasferimento in un club più prestigioso (il Milan è stato molto vicino all’acquisto del centrocampista biancoceleste), gli scenari potrebbero cambiare. La conditio sine qua non per una sua permanenza a Roma era quella di giocare in una squadra competitiva, in grado di lottare per un posto Champions. Se i presupposti dovessero venire a mancare, per mister 120 milioni potrebbero aprirsi nuove prospettive anche in vista del mercato di gennaio.
E intanto la prossima giornata di campionato vede in calendario un interessante Juventus-Lazio. Il confronto con i campioni d’Italia di Cristiano Ronaldo potrebbe essere decisivo per il prosieguo della stagione di Inzaghi e dei suoi ragazzi.