9 febbraio 2023
Aggiornato 08:00
Calcio | Nazionale

Sentenza Uefa: solo un anno di squalifica al Milan

╚ attesa in giornata la sentenza ufficiale di Nyon, ma le indiscrezioni che arrivano dalla Svizzera vanno tutti in un’unica direzione.

Il logo dell'Uefa
Il logo dell'Uefa Foto: ANSA

MILANO - Ancora non è ufficiale, ma dagli spifferi in arrivo da Nyon non sembrano esserci più dubbi: la temuta scure dell’Uefa si abbatterà si sul Milan, ma non in maniera così devastante come si è temuto fino ad un paio di giorni fa. Questo vuol dire niente biennio di squalifica dalle coppe europee come si pensava dopo alcune preoccupanti riflessioni. Il dispositivo della sentenza, che sarà a disposizione entro la giornata di oggi, dovrebbe essere definito sulla base di un anno di esclusione dalle coppe europee per il Milan ed una multa vicina ai 30 milioni, con una parte da pagare subito e parte condizionale legata dal punto di vista economico.

Inutile il Tas
È fuori di dubbio che se nelle ultime ore Yonghong Li non avesse dato vita all’ennesimo ribaltone suicida e il club fossse passato nelle mani rassicuranti di Rocco Commisso, anzichè restare tra quelle scivolose del misterioso uomo d’affari cinese, la sentenza avrebbe potuto avere altri risvolti. Invece, stando così le cose, è probabile che sia del tutto irrilevante anche il ricorso al Tas di Losanna, perchè in assenza di qualsiasi novità societaria e con il Milan ancora a Yonghong Li, la sentenza Uefa sarebbe inevitabilmente confermata.