16 novembre 2019
Aggiornato 02:30

Milan, troppi portieri: in sei per un posto

Potrebbe esserci il sovraffollamento a Milanello nella prossima stagione: oltre al neo arrivato Pepe Reina, i fratelli Donnarumma, ma anche il vecchio Storari, oltre ai due rientri dai prestiti Gabriel e Plizzari.

I fratelli Donnarumma
I fratelli Donnarumma ANSA

MILANO - Potrebbe essere un problema per lo staff tecnico rossonero allenare i portieri il prossimo anno. Si, perchè almeno allo stato attuale, al netto di possibili cessioni, epurazioni, tagli, prestiti etc. etc. sono ben sei gli estremi difensori a disposizione di Gennaro Gattuso. Innanzitutto il neo arrivato Pepe Reina, chiamato per fare da chioccia a Donnarumma o eventualmente a sostituirlo in caso di sua partenza da Milano. Il problema è che di offerte per il classe ’99 di Castellammare di Stabia proprio non se ne vedono. Sembra che tutte le potenziali interessate al portiere rossonero, Paris Saint Germain, Real Madrid, Liverpool, abbiano cambiato obiettivo. Un po’ perchè oggettivamente la crescita di Gigio non è stata all’altezza delle aspettative, un po’ perchè tra le pretese del Milan (almeno 70 milioni) e quelle di Mino Raiola (attualmente Donnarumma guadagna 6 milioni netti l’anno), l’ingaggio del ragazzo potrebbe arrivare a sfiorare i 100 milioni di investimento.

I fratelli Donnarumma
Ecco perchè il rischio di una sua permanenza a Milanello è sempre più probabile. Da valutare invece cosa potrebbe accadere agli altri due portieri che lo affiancavano nella stagione appena conclusa. Per Marco Storari ad esempio si parla di un probabile rinnovo per un altro anno in rossonero. La sua figura all’interno dello spogliatoio viene considerata fondamentale, anche se il prossimo anno l’esperienza arriverà anche da Reina. Più complessa la situazione di Antonio Donnarumma che già l’anno scorso ha faticato a digerire il ruolo di secondo in condivisione con Storari, figuriamoci il prossimo che davanti a lui ci sarà anche l’ex napoletano. Probabile che chieda lui di andar via, ma chi sarò disposto ad offrirgli un ingaggio da 1 milioni di euro l’anno?

Di ritorno dalla B
Poi ci sono i due portieri provenienti dai prestiti in serie B, il brasiliano Gabriel che ha conquistato la promozione con l’Empoli e il classe 2000 Plizzari che invece ha rimediato una retrocessione in Lega Pro con la Ternana. È probabile che il club toscano chieda al Milan un rinnovo del prestito per tentare di restare nella massima serie grazie alla rassicurante presenza di Gabriel tra i pali. Per quanto riguarda il millennial rossonero, facile prevedere un altro prestito, magari in un club con ambizioni più corpose rispetto allo scorso anno.