20 settembre 2019
Aggiornato 14:00

Milan, Fellaini: arrivano conferme da Inghilterra e Belgio

Secondo la stampa belga e anche quella inglese il club rossonero avrebbe fatto pervenire una ricca offerta al centrocampista del Manchester United.

Tutta la grinta di Fellaini
Tutta la grinta di Fellaini ANSA

MILANO - Nel post partita di Milan-Fiorentina è stato evocato perfino da Massimiliano Mirabelli, direttore dell’area tecnica dei rossoneri. Una certificazione praticamente ufficiale dell’interesse del Milan nei confronti di Marouane Fellaini, gigantesco centrocampista belga attualmente in forza al Manchester United. E proprio da Belgio e Inghilterra piovono conferme su quanto il club di via Aldo Rossi faccia sul serio per il riccioluto e spigoloso centrale dei Red Devils. Per primo è stato il quotidiano La Dernière Heure ad anticipare la notizia di un'offerta triennale fatta pervenire all'ex Everton. Nella giornata di oggi l’indiscrezione è stata ripresa con ancora maggiore enfasi dal prestigioso Times, secondo cui il Milan avrebbe offerto al 30enne centrocampista belga un sontuoso contratto triennale.

Scarso impiego
Fellaini, inserito dal ct belga nei 23 che parteciperanno al mondiale di Russia 2018 (per intenderci, il romanista Nainggolan resterà fuori), è reduce da una stagione tutt’altro che esaltante. Appena 16 partite e 4 gol in Premier League, 3 con un 1 gol in Champions, più qualche scampolo di match tra FA Cup e Supercoppa Uefa per un totale di 878 minuti giocati, sparpagliati in 23 incontri, e 5 reti segnate. Un bottino alquanto misero per un gladiatore del peso specifico di Fellaini. Ma il suo scarso impiego è da ricondursi esclusivamente alla decisione del calciatore di non rinnovare il suo contratto con il Manchester United, unica ragione per cui Josè Mourinho l’ha lasciato quasi sempre a guardare.

Ingaggio monstre
Prossimo ai 31 anni che compirà il prossimo 22 novembre, l’unica controindicazione relativa al centrocampista belga è la richiesta di ingaggio: si parla di circa 10 milioni di euro l’anno, una cifra del tutto fuori portata per un club come il Milan alle prese con le delicate questioni di fairplay finanziario. Se Fellaini dovesse ridurre le proprie pretese allora potrebbe realmente diventare uno dei primi acquisti del nuovo Milan 2018-19, altrimenti Fassone e Mirabelli saranno costretti a guardarsi altrove.