14 ottobre 2019
Aggiornato 20:30

Bacca, messaggio al Milan: i tifosi rossoneri possono sorridere

Dal ritiro della Colombia arriva un messaggio importante al Milan sul futuro dell’attaccante colombiano. Una presa di posizione che potrebbe rendere felici tutti, Villarreal permettendo.

Carlos Bacca, attaccante colombiano del Villarreal
Carlos Bacca, attaccante colombiano del Villarreal ANSA

MILANO - Una volta tanto che la sosta per le nazionali porta buone notizie vale la pena sottolinearlo con enfasi. Stavolta la lieta novella arriva dall’altro capo del mondo (l’occasione è stata l’incontro amichevole tra Australia e Colombia), dove Carlos Bacca sta cercando di riconquistare - molto a fatica - una maglia da titolare con la seleccion dei Cafeteros. Impresa ardua vista la presenza di Radamel Falcao e del sampdoriano Zapata che sembrano aver scavalcato a piè pari l’ex attaccante del Milan. Ma è proprio al club di via Aldo Rossi che Carlitos ha provveduto a rivolgersi, interpellato dalla stampa del suo paese sul futuro che lo attende: «Ora sto pensando alla Nazionale, sono cose tirate fuori dalla stampa ed è tutto falso. La realtà è un’altra e presto, grazie a Dio, si saprà tutto. Io sono tranquillo, contento e mi trovo bene al Villarreal, sicuramente voglio restare lì per molti anni».

Messaggio forte e chiaro
Il messaggio è forte e chiaro e probabilmente è trasversale. Da una parte si ribadisce in maniera fin troppo esplicita che Bacca non intende tornare al Milan dopo il prestito annuale in Liga, dall’altra si invoca proprio ai dirigenti del Sottomarino Giallo di saldare le pendenze con il Milan e riscattarlo a fine stagione. Messa in questi termini, come appare ovvio, la questione farebbe felice non sono la dirigenza rossonera ma tutto il popolo milanista, mai sedotto dal fare indolente e poco partecipe di Carlitos il pescatore. 

Ballano 15,5 milioni
Ballano però ben 15,5 milioni di euro, quanto resta da versare al Villarreal per riscattare Bacca dopo i 2,5 milioni anticipati per pagare il prestito oneroso del Peluca. Basteranno i 12 gol in 35 partite segnati dal 32enne colombiano per convincere il club spagnolo a saldare quanto dovuto al Milan e tenerlo a giocare allo stadio La Ceramica nella provincia di Castellón? 
A sbloccare definitivamente la situazione potrebbe essere un finale di stagione con i fuochi d’artificio: una raffica di gol del centravanti di Puerto Colombia capace di vincere la resistenza della dirigenza spagnola. Su una cosa però possiamo star tranquilli: Bacca non vuole tornare al Milan e il Milan non rivuole Bacca indietro. Ecco cosa potrebbe rendere tutti felici.