9 dicembre 2019
Aggiornato 22:00

Troppa neve perfino per 'Iceman' Raikkonen: «Sembrava la Finlandia»

Terza giornata di prove pre-campionato bloccata dal meteo avverso: ne ha fatto le spese Kimi, che non ha potuto girare con la Ferrari come previsto

La Ferrari ferma per neve a Barcellona
La Ferrari ferma per neve a Barcellona Ferrari

BARCELLONA – La primavera meteorologica inizia domani, ma anche il Circuit de Catalunya se lo era scordato. La terza giornata di test è andata perduta… nella neve caduta al mattino. E anche quando, nel pomeriggio, è arrivata la pioggia a sciogliere tutto, le temperature sono rimaste a livelli proibitivi per la Formula 1: poco più di due gradi nell’aria, appena un paio di più sull’asfalto.

Tutto fermo
Kimi Raikkonen e la Scuderia Ferrari hanno preso, nel pomeriggio, la più ovvia delle decisioni: archiviare la giornata di prove che purtroppo, in base al regolamento attuale, non sarà recuperabile. Domani girerà Sebastian Vettel, come da programma, per concludere la prima tornata di test. Intanto la SF71H è rimasta ai box per tutta la giornata. Uscire in pista non avrebbe avuto senso, perché temperature così basse non permettono neppure alle gomme da bagnato di funzionare correttamente, e inoltre non danno riscontri veritieri sui parametri funzionali della monoposto.

Tra pochi giorni
«Oggi più che in Spagna sembrava di essere in Finlandia – è stato il commento di Kimi – E tutti sanno che nel mio paese di origine la Formula 1 non gira…». Lo rivedremo al volante la prossima settimana: la seconda sessione di test inizia martedì 6 e si protrarrà per quattro giorni. Il programma di Scuderia Ferrari prevede che stavolta sia Sebastian a coprire i giorni 6 e 8 febbraio mentre Kimi guiderà mercoledì 7 e venerdì 9, chiudendo quindi il programma dei test invernali.