30 marzo 2020
Aggiornato 06:00
Calcio | Nazionale

Neve a Roma? Ci pensa Gattuso

L’abbondante nevicata che ha ricoperto Roma nella notte ha scombussolato i piani del Milan, mister Gattuso ha provveduto personalmente a risolvere il problema.

L'allenatore del Milan gennaro Gattuso
L'allenatore del Milan gennaro Gattuso ANSA

MILANO - C’è un tempo per tutto in casa Milan: c’è il momento per gioire (molto breve) e c’è quello per lavorare. E nel caso dovessero sorgere dei problemi, arriva anche quello in cui occorre risolverli. È quanto sta accadendo nella residenza romana dei rossoneri, l’albergo Parco dei Principi, dove alloggiano Bonucci & compagni in attesa della delicatissima sfida di mercoledì sera contro la Lazio, valida per la conquista della finale di Coppa Italia. L’abbondante nevicata che ha ammantato la Capitale di una coltre bianca di neve, se da un lato ha entusiasmato la gente di Roma, ben poco avvezza a certi spettacoli, dall’altro ha turbato - e non poco - la serenità di Gennaro Gattuso: «Siamo un po’ arrabbiati perché erano anni che a Roma non si vedeva la neve, oggi abbiamo lavorato in palestra ma preferivo lavorare in campo. Dobbiamo recuperare energie e pensare alle prossime gare, si giocherà ogni tre giorni».

Massima attenzione
Su una cosa il tecnico rossonero non transige: quando c’è da risolvere un problema, mai delegare. O per dirla in maniera proverbiale, chi fa da sè fa per tre. Così oggi pomeriggio, stanco di aspettare notizie da qualcuno dei vari campi in zona (il Milan era atteso nel centro sportivo dell’Acqua Acetosa, chiamato a diventare il quartier generale milanista in questi tre giorni), ha chiamato una macchina e, accompagnato da Christian Abbiati, è andato personalmente alla ricerca di una soluzione per consentire ai suoi ragazzi di tornare ad allenarsi sul campo. Intollerabile, per mister Gattuso, un altro giorno passato in palestra. Domani è giorno di vigilia di Lazio-Milan e bisogna lavorare sul campo, preparare la partita in ogni singolo dettaglio e non lasciare nulla di intentato: «Dobbiamo stare attenti alla qualità della Lazio, sono difficili da affrontare, hanno gente di qualità. È una squadra ben costruita che abbina qualità e quantità, dobbiamo prestare massima attenzione e fare la partita perfetta. La cosa più importante è recuperare le energie, capire bene i concetti e sapere come si affrontano certe squadre».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal