17 febbraio 2020
Aggiornato 17:30
Calcio

Milan: su Locatelli due squadre per gennaio

Il giovane centrocampista rossonero, poco utilizzato, è richiestissimo in serie A e con la riapertura del calciomercato potrebbe lasciare Milanello

Manuel Locatelli, centrocampista del Milan
Manuel Locatelli, centrocampista del Milan ANSA

MILANO - Lo scorso anno è stata la rivelazione della stagione milanista, soprattutto nella prima parte con il gol decisivo alla Juventus ed un talento in evoluzione; poi è stato messo un po' in disparte perdendo la titolarità con Montella, non ritrovata neanche quest'anno e nemmeno dopo l'avvento di Gennaro Gattuso sulla panchina rossonera. Oggi il Milan si interroga sul futuro di Manuel Locatelli, ventenne di belle speranze che avrebbe bisogno e voglia di giocare con continuità per sbocciare definitivamente nel grande calcio; ma nel centrocampo del Milan i posti sembrano tutti occupati, anche dopo la riscoperta di Riccardo Montolivo che per Gattuso ha ripreso il cardine della linea mediana rossonera. E' giusto tenere Locatelli solo per utilizzarlo sporadicamente?

Soluzioni e richieste

Il Milan non ha assolutamente intenzione di cedere il giovane centrocampista, ma è chiaro che una riflessione sul calciatore va fatta, perchè il rischio è quello di fargli perdere brillantezza e confidenza col campo. La soluzione del prestito era stata già contemplata in estate, poi Montella si era opposto volendo trattenere Locatelli in rossonero anche per questa stagione; oggi sul calciatore è piombata con forte interesse la Spal, bisognosa di rinforzarsi per centrare la salvezza, e che ha già chiesto Locatelli al Milan in prestito, garantendogli un posto da titolare e circa 20 partite consecutive in serie A. Anche la Fiorentina, che a centrocampo deve fare i conti con qualche infortunio di troppo, si è informata col Milan che, tuttavia, non pare voler cedere il giocatore nemmeno in prestito per espressa volontà di Gattuso che crede fortemente in Locatelli e negli altri giovani rossoneri. Spal e Fiorentina alla finestra, il Milan riflette ed in gennaio prenderà una decisione definitiva sul futuro del talento cresciuto in casa.