11 dicembre 2019
Aggiornato 18:00

Milan: Gattuso fa chiarezza sul caso Donnarumma

Alla vigilia del match di domani sera a San Siro tra Milan e Verona per gli ottavi di finale di Coppa Italia, il tecnico rossonero parla del giovane portiere.

Il tecnico del Milan Rino Gattuso
Il tecnico del Milan Rino Gattuso ANSA

MILANO - «Per quanto mi riguarda, io non vedo alcun problema. Di certe cose si occupano Mirabelli e Fassone, io non entro nel merito, però vedo Donnarumma tranquillo. Gli parlo ogni giorno e mi sembra molto sereno al Milan, anzi, gli brucia quando non arrivano i risultati. Dopo Benevento, ad esempio, era triste e arrabbiato per aver preso gol al 96’». Chiamato anche lui a mettere bocca sulla questione del giorno, quella relativa all’ipotetico tentativo del clan Raiola di impugnare il rinnovo di contratto firmato in estate da Gigio, Rino Gattuso ha provato a buttare un po’ di acqua sul fuoco di un incendio che sembra pronto a divampare. Come se tra via Aldo Rossi e Milanello non ci fossero già abbastanza problemi da risolvere.

Posto a rischio
Malgrado la tranquillità ostentata in campo e ribadita da Gattuso, non è sicuro che Gigione sarà schierato da titolare nel match in programma domani sera a San Siro contro il Verona per gli ottavi di finale di Coppa Italia Tim Cup, come confermato dallo stesso allenatore rossonero: «Per rispetto nei confronti di Antonio  Donnarumma e Storari non dico chi giocherà mercoledì sera contro i gialloblu, anche se Storari sta lavorando per riprendere da un piccolo problema al polpaccio ed è ancora in dubbio».

Appello ai tifosi
Di sicuro c’è da blindare una qualificazione importante perchè potrebbe regalare al Milan l’ennesimo derby stagionale, quello che vedrebbe di fronte Milan e Inter negli ipotetici quarti di finale di Coppa Italia, match di cartello in programma tra Natale e Capodanno, per la precisione mercoledì 27 dicembre: «Vero, infatti adesso testa solo al Verona. E per questo voglio invitare i tifosi che già domenica sera contro il Bologna ci hanno dato una grandissima mano. Abbiamo bisogno di avere atmosfera e li ringrazio tanto. Sicuramente noi dobbiamo far tornare entusiasmo con le prestazioni, la voglia e le vittorie».