10 dicembre 2019
Aggiornato 00:00

Valentino Rossi passa il turno, Marquez fa il vuoto

La terza sessione di prove libere al Motorland è stata la prima completamente asciutta, quindi l'unica per mettere a punto le moto e tentare l'ingresso alla fase finale delle qualifiche di oggi pomeriggio. Ce l'ha fatta il Dottore, per appena 63 millesimi, ma là davanti è imprendibile la Honda di Marc

ALCANIZ – Obiettivo centrato. Dopo aver trascorso la maggior parte delle prove libere del Gran Premio di Aragona fuori dalla top ten, Valentino Rossi è riuscito proprio negli ultimi minuti della terza sessione a conquistare quel cruciale decimo posto che gli vale l'accesso diretto alla fase finale delle qualifiche. Il turno del sabato mattina è stato il primo del weekend ad essere disputato su pista completamente asciutta, una condizione in cui la gamba fratturata del Dottore rischiava di essere sottoposta a sollecitazioni fisiche superiori. Eppure il fenomeno di Tavullia è riuscito ad andar forte, avvicinandosi a meno di un secondo dalla vetta della classifica.

Chi dentro, chi fuori
Anche per i suoi colleghi, comunque, questi quarantacinque minuti hanno rappresentato l'unica occasione per mettere a punto le loro moto in assenza di pioggia, oltre che di giocarsi il passaggio del turno. Il più veloce di tutti è stato Marc Marquez, che ha confermato la sua superiorità al Motorland rifilando ben tre decimi al primo degli inseguitori, il connazionale della Yamaha Maverick Vinales. L'altra Honda ufficiale di Dani Pedrosa, in testa ieri sul bagnato, si è piazzata terza a quattro decimi. Segue una coppia di outsider, Alvaro Bautista con la Ducati clienti e Mika Kallio wildcard della Ktm (nettamente più veloce dei titolari Pol Espargaro e Bradley Smith, solo 12° e 22° rispettivamente). L'altro contendente al titolo mondiale, Andrea Dovizioso, è sceso nei minuti finali al sesto posto, pur risultando il primo dei piloti ufficiali della Rossa di Borgo Panigale. Jorge Lorenzo si è infatti piazzato undicesimo, costretto a passare per la tagliola delle eliminatorie per appena 63 millesimi di distacco da Rossi, anche a causa della perdita di una ginocchiera che gli è costata qualche minuto di prove a inizio sessione. Riescono invece ad entrare Aleix Espargaro per la Aprilia, Cal Crutchlow con la Honda satellite e il nostro Andrea Iannone su Suzuki. La MotoGP torna in pista oggi pomeriggio per il quarto e ultimo turno di prove alle 13:30, che sarà seguito dalle qualifiche a partire dalle 14:10.