19 novembre 2019
Aggiornato 05:30

Costacurta, consigli al Milan: «Si a Biglia, no Musacchio»

Il grande ex difensore rossonero ha commentato il mercato del Milan: applausi per il gran lavoro svolto fin qui dalla nuova dirigenza: «Ottimo acquisto Andrea Conti, ma serve ancora un regista alla Biglia e un difensore centrale al posto di Musacchio che non mi convince».

L'ex difensore del Milan Costacurta
L'ex difensore del Milan Costacurta ANSA

MILANO - Sentire dalla viva voce di uno dei principali interpreti del Milan degli anni d’orto, protagonista assoluto della difesa degli invincibili, accanto a Tassotti, Baresi, Filippo Galli e Maldini, che l’entusiasmo vissuto ieri a Milanello è paragonabile a quello dei primi anni di Berlusconi, è di sicuro un segnale importante per la nuova proprietà.
Anche perchè Alessandro Costacurta non è uno che concede complimenti gratuiti. Interpellato da Sky Sport sul primo giorno di raduno del Milan cinese, l’ex difensore centrale rossonero ha fatto i complimenti a tutta la dirigenza per il gran lavoro svolto finora, con un paio di piccoli appunti.

Serve Biglia
«Credo che a Montella serva ancora un centrocampista che dia regolarità al gioco, penso a Biglia di cui si è parlato tanto fino a qualche giorno. Lui sarebbe un possibile ottimo acquisto, o comunque servirebbe un calciatore con quelle stesse caratteristiche. E poi sono convinto che serva ancora un difensore centrale. Ho visto Conti in Polonia e son rimasto molto sorpreso dalla sua capacità di andare sul fondo a crossare o concludere, ma anche a coprire in difesa. Non sono altrettanto fiducioso nei confronti di Musacchio, non credo sia molto meglio di Paletta, che quando è concentrato sempre secondo me è meglio dell’ex Villarreal. Come difensore probabilmente si poteva trovare di meglio».