20 novembre 2019
Aggiornato 17:30

Inter-Manchester United: intrigo per Perisic

Gli inglesi sembrano aver mollato la presa sull'attaccante croato, ma ad Appiano Gentile non si fidano: quella di Mourinho potrebbe essere solo una tattica per abbassare il prezzo del cartellino

Ivan Perisic, attaccante dell'Inter e della nazionale croata
Ivan Perisic, attaccante dell'Inter e della nazionale croata ANSA

MILANO - L'Inter sembra aver aggirato l'ostacolo della cessione necessaria entro il 30 giugno, ma la partenza di Ivan Perisic non sembra ancora scongiurata. Il Manchester United, infatti, nonostante le smentite di rito e la rinuncia ufficiale per bocca dello stesso Mourinho ("Non trattiamo Perisic") è ancora altamente interessato al calciatore e quella di oggi potrebbe essere solo una calma apparente; il club inglese ha già convinto Perisic a trasferirsi a Manchester, ma non ha convinto l'Inter circa il prezzo del cartellino: 50 milioni di euro è la richiesta minima dei nerazzurri, una cifra che i Red Devils non prendono neanche in considerazione, forti del volere del calciatore di volare in Inghilterra. Mourinho ha di fatto ufficialmente rinunciato, ma l'Inter teme che si tratti di una semplice tattica per abbassare il costo del cartellino non appena Perisic forzerà la mano con la dirigenza interista chiedendo la cessione. Motivo per il quale Sabatini ed Ausilio non intendono scendere sotto la valutazione ritenuta idonea per Perisic: 50 milioni. La trattativa, più complessa del previsto, rischia però di bloccare il mercato nerazzurro, fermo all'arrivo di Skriniar e con tanto lavoro ancora da fare per regalare a Spalletti un organico in grado di arrivare fra le prime quattro squadre della prossima serie A.